VLAHOVIC, Il serbo è il primo indiziato contro la crisi del gol

La Fiorentina di questo avvio di stagione è stata caratterizzata per una gestione dei centroavanti molto spezzettata da parte di Beppe Iachini. I dati infatti parlano di, 8 presenze con sole 4 da titolari e un solo gol per Kouame, 6 presenze di cui solamente 3 da titolare ed un gol per Vlahovic ed infine 8 presenze, un solo match da titolare e zero gol o per Cutrone. Insomma un avvicendamento che non ha portato vantaggi a nessuno. Ecco perché Prandelli non commetterà lo stesso errore e punterà con decisone su Vlahovic come punta titolare con alle spalle il tridente di qualità formato da Ribery-Castrovilli-Callejon. Per il serbo, che per caratteristiche è colui che si avvicina di più ai vari Toni e Gilardino, storici centroavanti della gestione Prandelli, sarà un’occasione da non sprecare, anche perché Kouame e Cutrone sono opzioni assolutamente da non scartare e che si giocheranno le loro carote fin da subito. Fonte Corriere dello Sport-Stadio.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Invia il tuo commento