VIOLA PARK, Italia Nostra non ritirerà il ricorso. Solidarietà anche da altre enti

Nonostante le minacce e le telefonate intimidatorie, Italia Nostra non arretra. Secondo La Nazione il partito non ritirerà il ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, contro il progetto del Viola Park, a Bagno a Ripoli. Il partito rilancia: “Riteniamo inaccettabile questo attacco personale contro Leonardo Rombai che tanto ha fatto per la tutela del patrimonio culturale di Firenze”.

Solidarietà espressa anche da Legambiente, Wwf Toscana e Wwf Oasi dell’area fiorentina. “Chi si dichiara amante di Firenze e della sua squadra di calcio, e poi si comporta in questo modo, calpesta la nostra città e la nostra cultura”. Perunaltracittà la definisce invece “una scelta urbanistica scellerata”  mentre Il Popolo della Famiglia attacca anche il sindaco di Bagno a Ripoli, Francesco Casini, che li aveva definiti “braccio armato dei comitati”.

 

Invia il tuo commento