VIOLA, Hai ritrovato la sicurezza che sembrava persa

I due convincenti pareggi consecutivi contro Verona e Sassuolo e la grande vittoria di ieri sera per 0-3 in casa della Juventus sono le dimostrazioni che la Fiorentina ha ritrovato la sicurezza che in questa stagione, dopo la rocambolesca sconfitta di San Siro con l’Inter, sembrava del tutto persa. Molti dei meriti li ha Cesare Prandelli, non nuovo a vincere allo Stadium, che da Sassuolo in poi è ritornato alle poche certezze che aveva questa squadra, ovvero alla difesa a 3, che ieri in fase difensiva era palesemente a 5 con Caceres e Biraghi ai lati, e alla fantasia di Franck Ribèry, ricollocato come regista avanzato alle spalle di Vlahovic, a segno in 3 partite consecutive.

La prestazione collettiva di ieri, aiutata anche dall’espulsione di Cuadrado dopo il Check-Var dell’Arbitro, è stata di unità e compattezza più che di gran gioco, ma questo era era quello che serviva e che il popolo di Firenze voleva vedere. Menzione anche per il Sindaco Borja Valero che, in cabina di regia, è stato il cervello della squadra, fino a quando è stato sostituito all’inizio della ripresa a causa della pesante ammonizione presa poco prima. Questa vittoria inoltre è una boccata d’ossigeno ai fini della classifica, adesso la squadra viola si porta ancora avanti dal Genoa e può respirare un po’. Insomma, è stata una serata di grande gioia per il popolo viola ma per gli avversari è stata veramente una giornata da dimenticare considerato il ricorso accolto in favore del Napoli e la batosta in campo subita da una viola che ha sconfitto, oltre agli altri bianconeri anche i 3 ex: Chiesa, Bernardeschi e Cuadrado. E alla gente di Firenze non può fare altro che piacere…

 

Invia il tuo commento