Home / News / TOP/FLOP WOMEN’S, Dispiacere Supercoppa… la Fiorentina si arrende subito: attacco sterile, difesa precaria

TOP/FLOP WOMEN’S, Dispiacere Supercoppa… la Fiorentina si arrende subito: attacco sterile, difesa precaria

Una prestazione opaca, poche occasioni da gol e tanta fatica per la Fiorentina Women’s che a Cesena perde la finale di Supercoppa Italiana contro le rivali storiche della Juventus, più ciniche e più brave a trovare le due reti, una per tempo, che consegnano il trofeo alle ragazze di Rita Guarino. Viola amareggiate dai tanti infortuni e dalla condizione fisica generale non all’altezza di un avversario con grande qualità e dinamismo. In difesa troppa confusione, in attacco poca lucidità e fantasia… il centrocampo perde nettamente il confronto con le varie Cernoia e Girelli non riuscendo a sostenere la retroguardia, incolpevole su entrambi i gol Ohrstrom che salva anche qualche altra occasione bianconera. 

Ecco i nostri TOP e FLOP della sfida: 

TOP

Thogersen: Una delle poche a salvarsi oggi grazie alla sua voglia e alla sua dinamicità in campo. Parte da attaccante nel primo tempo e si sacrifica molto. Viene adattata sull’esterno nella ripresa, dopo l’ingresso di Mauro e De Vanna e, nonostante la stanchezza, partono da lei le poche soluzioni offensive viola.

Breitner: Non una grande prestazione per il centrocampista viola che insieme a Parisi soffre la mediana bianconera. Però la ragazza ha voglia e non lascerebbe il campo per nessun motivo al mondo. Si infortuna al naso in uno scontro con Pedersen ma resta dentro a provarci anche dalla distanza. Prova a dare una scossa ma oggi è davvero molto dura.

FLOP 

Parisi: Male il mediano viola che non riesce quasi a mai a vincere un contrasto, come spesso ci ha abituato e non riesce a manovrare per creare soluzioni offensive. Soffre le avanzate bianconere e nel finale la sua condizione fisica cala e non ha nemmeno la forza di inseguire le avversarie.

Arnth: La difesa viola, oggi in campo non ha impressionato e non ha retto nelle due occasioni da gol, anzi si è trovata grossolanamente impreparata. Tra tutte però citiamo la centrale danese che nel primo vantaggio firmato da Girelli, tiene in gioco l’avversaria spaccando in due la line difensiva viola. Un errore abbastanza grave che dopo 10 minuti cambia il risultato e la partita delle ragazze di Cincotta.

Cincotta: L’allenatore viola perde il confronto con Rita Guarino. Tante le assenze e precarie le condizioni fisiche di diverse calciatrici viola ma la partita è stata giocata come una sfida di campionato. Questa invece era una finale e francamente nonostante tutte le attenuanti ci si aspettava maggiore carattere, voglia e carisma. Le scelte iniziali non hanno entusiasmato e i cambi non sono stati all’altezza. Insomma non una grande prestazione per una sfida così importante, valida per la consegna di un trofeo. Una sola occasione da gol in 90’minuti conferma la giornata.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Leggi Anche

VIDEO – ACF, Gli auguri social della Fiorentina a Badelj

Buon compleanno, Milan Badelj 🎂🎉#ForzaViola 💜 #Fiorentina pic.twitter.com/cye3gdR43E — ACF Fiorentina (@acffiorentina) February 25, 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *