Home / News / TOP/FLOP-PRMAVERA, Lovisa un raggio di sole, Fiorini sboccia. Male Kukovec

TOP/FLOP-PRMAVERA, Lovisa un raggio di sole, Fiorini sboccia. Male Kukovec

TOP

Lovisa: Il giovane ex Pordenone trova i suoi spazi nella zona avanzata del campo, anche se inizialmente soffre la pressione della retroguardia del Chievo. Suo il gol dell’1-1 dopo il rigore sbagliato da Montiel. Un giocatore in crescita esponenziale che sembra definitivamente aver convinto Bigica.

Fiorini: partita di sostanza quella del capitano viola, che trasmette sicurezza e ordine a centrocampo. Magnifica la sua prestazione nel primo tempo sulle pressioni dei mediani clivensi. Regge bene lo scontro fisico contro una squadra ostica come il Chievo. Guida i compagni e tenta anche un bel tiro da fuori che si spegne di poco al lato. Personalità da vendere.

Koffi: come sempre la luce che guida la squadra di Bigica. Ogni speranza nasce dalle sue giocate e dalla velocità di passo. È il giocatore he impensierisce di più la retroguardia del Chievo con tante incursioni in area avversaria e qualche conclusione. Chissà che squadra sarebbe la Fiorentina senza il suo numero 10. Una sicurezza.

FLOP

Rasmussen: In prima squadra non trova spazio a causa della sua scarsa condizione fisica, che si nota, ahimè, anche in Primavera. Molto lento nelle uscite palla al piede, in occasione delle quali non sfrutta lo spazio che i giocatori del Chievo gli lasciano a disposizione. Impreciso anche negli anticipi, sia a terra, sia aerei. Ha ancora molto da lavorare.

Kukovec: Completamente assente dal gioco di squadra. Non vince neanche un anticipo, nonostante l’imponente stazza fisica. È pesante sulle gambe, specialmente nei cambi di direzione, oltre a non essere per niente cattivo nei contrasti. Bigica lo toglie all’ora di gioco. Sinora non all’altezza come sostituto di Duncan e neanche per un posto da titolare.

Chiti: Nel primo tempo stende Zuelli in area di rigore e regala il penalty poi trasformato dal Chievo. Impreciso anche nella ripresa.

Montiel: Sottotono durante tutto l’arco della gara. Sbaglia il rigore conquistato da Lovisa e da lì declina sempre di più. Nel secondo tempo è nervoso, Bigica se ne accorge e lo sostituisce con Simic, anche lui autore di una prestazione lontana dalla sufficienza.

 

Leggi Anche

PRES. QUARTIERE 2, “Il Franchi motivo di orgoglio per Firenze, ma la Fiorentina vorrebbe lo stadio nuovo”

Ecco le parole di Michele Pierguidi, Presidente del Quartiere 2: Noi pensiamo che il Franchi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *