Home / Calciomercato / Spuntato
De Paul

Spuntato

Spuntato. E non è certo la prima volta. In attesa di altri acquisti, la Fiorentina non ha in dote una prima punta di ruolo.

Il miglior calcio di Vincenzo Montella è stato senza una prima punta di ruolo. Grazie ad interpreti raffinati nella mediana, la squadra riusciva nel andare in rete anche senza riferimenti fissi. Spesso il goal arrivava su calcio piazzato grazie a Gonzalo Rodriguez. Per alcune gare fu schierato un 3-5-2 con Jovetic e Toni. A partire dalla gara interna contro l’Inter, fu provato un tridente leggero e altamente tecnico nel 4-3-3: Ljajic e Cuadrado esterni d’attacco e Jovetic al centro. Non un centravanti fisso ma di manovra. Una squadra che dopo aver strapazzato i nerazzurri di Stramaccioni fu protagonista di una sontuosa cavalcata per l’Europa conclusa con il quarto posto.

Il secondo anno doveva essere quello della svolta radicale. Un’evoluzione verso un gioco più verticale incentrato sulla punta. Un tridente di livello assoluto, europeo: Rossi, Gomez, Cuadrado. Gli infortuni lo hanno impedito. Dopo quello di Mario Gomez, tormentato anche nel prosieguo dalla celebre zampa d’oca, Montella dovette rimediare. Fu riproposto Giuseppe Rossi come falso nueve. Infortunatosi anche Pepito in una maledetta gara con il Livorno – l’ex Villareal era capocannoniere della Serie A fino a quel momento – fu il turno di Juan Guilhermo Cuadrado. Il colombiano, che fa della duttilità una delle sue doti, fu provato come punta. Con buoni riscontri. Guidò l’attacco viola e concluse la stagione con il bottino, non trascurabile per un esterno, di 11 reti (in totale 20 in 85 presenze nelle due stagioni e mezzo).

Al di là di quello che sarà il modulo – non è infatti escluso che alla fine si opti per un 4-2-3-1 – sembra che si vada verso una riproposizione del falso nueve. Incerto anche il futuro di Giovanni Simeone, corteggiato da Cagliari; la Fiorentina chiede 10-12 milioni per il Cholito che l’anno scorso non ha brillato in mezzo all’attacco. Il prossimo acquisto potrebbe essere Rodrigo De Paul dall’Udinese; c’è l’accordo con il giocatore ma si deve limare il prezzo adesso attestato sulla cifra esorbitante di 40 milioni. Si tratta comunque di un’ottima ala sinistra, non certo di una punta centrale. Ad oggi là davanti ci sono: Boateng, Chiesa, Simeone, Sottil e Vlahovic. Oltre a De Paul, per completare il reparto, potrebbe approdare uno tra Diego Rossi del Los Angeles FC e Pedro del Fluminense. Tutto passa però dalla cessione di Simeone.

Leggi Anche

SERIE A, La classifica aggiornata in attesa dei posticipi serali

Ecco la classifica di Serie A aggiornata dopo il pomeriggio di partite ed in attesa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *