Home / News / Rosy Bindi: “La mafia è penetrata nel calcio, basta ricordare la finale tra Fiorentina e Napoli…”

Rosy Bindi: “La mafia è penetrata nel calcio, basta ricordare la finale tra Fiorentina e Napoli…”

Come riporta la gazzetta dello Sport in edicola stamani, sono quasi 100 le pagine della relazione su mafia e calcio che Rosy Bindi, presidente della Commissione parlamentare, presenterà a Montecitorio. Le pagine spiegano in modo dettagliato come la criminalità organizzata sia riuscita a penetrare nel mondo del pallone, arrivando a gestire interessi e consenso tra l’indifferenza generale. Queste le sue parole:

“Non le nascondo la mia preoccupazione quando ascoltai il direttore generale della Figc, Michele Uva, dire che avremmo dovuto occuparci di cose più interessanti. Il varco più grande lo apre la sottovalutazione.Grazie a questi atteggiamenti la criminalità organizzata è penetrata in ogni settore della nostra società, pure nel calcio”.

Un’esempio…

“Ero all’Olimpico per la finale di Coppa Italia, Fiorentina-Napoli, devastata dall’uccisione in strada di un tifoso napoletano. Quella sera non mi sono scandalizzata quando qualcuno trattò con un soggetto tutt’altro che raccomandabile (Genny la carogna, ndr) per evitare una possibile guerriglia. Non è possibile che quel signore torni a casa come se nulla fosse, legittimato nel suo fare mafioso. Lo stadio non può essere zona franca. Gli stadi italiani sono insicuri e fatiscenti. La Juve è il modello da seguire e ben vengano i privati per costruire infrastrutture nuove. Il calcio appartiene a tutti, dovrebbe essere la nostra oasi felice”.

Sui settori mirino della mafia…

“La gestione della sicurezza negli stadi, dei biglietti, la vendita di gadget, la ristorazione. In questo modo le organizzazione criminali sono entrate dentro il calcio. E ci stanno benissimo: ottengono consenso e affari”.

Le possibili soluzioni…

“Regolamentare le scommesse e vietarle dalla Serie D in giù, dove la mafia domina e controlla intere squadre. Si deve applicare la normativa antiriciclaggio ed esigere che siano effettuati i controlli antimafia dalle federazioni e dalle leghe, soprattutto quando in gioco ci sono risorse pubbliche”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Leggi Anche

POST PARTITA, FIORENTINA-SASSUOLO, Iachini: “Non ne parliamo. Devo pensare all’attualità”

Giuseppe Iachini, allenatore della Fiorentina, ha parlato a Sky Sport rispondendo anche a una domanda …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *