Home / blu / Quel sogno chiamato Fiorentina…

Quel sogno chiamato Fiorentina…

In attesa della ripresa del campionato che Lunedi sera vedrà i viola affrontare il Brescia, in casa Fiorentina c’è stato modo di risolvere alcune questioni legate ai rinnovi di alcuni viola. Dopo Gaetano Castrovilli, oggi è toccato a Lorenzo Venuti presentarsi in sala stampa al fianco del direttore sportivo Pradé per annunciare il prolungamento del suo contratto con i gigliati.

Basta soffermarsi sul video proiettato in apertura di conferenza, dove si è visto un giovanissimo Venuti nella formazione degli allievi Nazionali della Fiorentina, per capire l’importanza di questo rinnovo.

Se quello di Castrovilli è un rinnovo che sa di consacrazione, quello di Lorenzo è invece una firma che ha il sapore del rientro a casa. Anche se in conferenza ha ribadito “Mi piace vedere il rinnovo come una conquista della mia casa”. Una conquista dopo una battaglia durata anni.

Lui, che dall’età di 9 anni ha vestito la maglia viola facendo tutta la trafila sino alla primavera, prima di immergersi in una gavetta che a tratti è sembrata infinita.

Nel corso delle stagioni, vuoi gli anni di crescita passati tra Pescara, Brescia (guarda caso), Benevento e Lecce, vuoi magari una fiducia inferiore rispetto a quella di ora, Venuti di spazio ne ha avuto poco a Firenze. Eppure, puntuale, ogni ritiro, molti tifosi si son chiesti se non fosse il caso di puntare sul ritorno del prodigo figlio delle giovanili viola, piuttosto che investire su profili che in molti casi han portato più costi che benefici. Si sa che a Firenze  i fiorentini, anche se di Montevarchi, sono sempre bene accetti.

E invece ogni anno precampionati, per altro per lo più positivi, con la maglia viola per poi partire verso la successiva tappa di crescita. Sino all’estate scorsa. L’arrivo di Pradè, come confermato anche da Venuti, ha ribaltato le carte in tavola e dato finalmente al ventiquattrenne terzino l’occasione di una vita. Giocare per la “sua” squadra, esaudire i desideri di un bambino. Sogno realizzato quindi, ma il prossimo obiettivo è ben chiaro: “Dimostrare di poter stare qua per molti anni e trovare i miei spazi. Penso che siano cose che si conquistano col tempo” . Di sicuro la pazienza non è mancata. Né la sua, né quella dei tifosi, che finalmente sono stati accontentati.

E che chissà, magari ora hanno un altro desiderio: che, in un periodo in cui il rinnovo di Federico Chiesa continua a tenere banco sui media, a qualcuno non venga in mente che c’è ancora chi, come loro e come Venuti, ha quel sogno chiamato Fiorentina.

 

Leggi Anche

PRES. QUARTIERE 2, “Il Franchi motivo di orgoglio per Firenze, ma la Fiorentina vorrebbe lo stadio nuovo”

Ecco le parole di Michele Pierguidi, Presidente del Quartiere 2: Noi pensiamo che il Franchi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *