Home / Giovanili / POSTPARTITA, Bigica: “Gara decisa da episodi. Ragazzi non abituati a quel pubblico. Batistuta…”

POSTPARTITA, Bigica: “Gara decisa da episodi. Ragazzi non abituati a quel pubblico. Batistuta…”

Dopo la prima finale di Coppa Italia Primavera, vinta per 2-0 dalla Fiorentina contro il Torino, il Mister dei viola Emiliano Bigica ha parlato così in sala stampa:

Sulla partita:

“Questi ragazzi non sono abituati a giocare in uno stadio grande, davanti a così tante persone. Immaginavo fossimo contratti all’inizio e non fluidi nel gioco, anche se abbiamo provato a fare quello che avevamo preparato. L’episodio del rigore ha sbloccato la situazione. Il secondo tempo abbiamo tenuto meglio in campo, segnato il secondo gol e sfiorato il terzo.Mi ha fatto arrabbiare la palla persa alla fine,poteva costarci il due a uno.Potevamo rovinare la prestazione”

Sul Torino:

”Loro squadra fisica, sono venuti a giocare.Hanno trovato squadra umile e brava a capire i momenti della gara. E’ un tempo di una partita che potrà durare 200 minuti. I ragazzi hanno capito i momenti della gara, quando stare stretti  e ripartire e far male. Mi gratifica che stiano crescendo mentalmente. Per giocare a certi livelli bisogna passare da certi livelli. Gli auguro di giocarne tante, ma passa tutto da crescita e lavoro. Mi stanno dimostrando crescita dal punto di vista mentale”

Sul ritorno:

“Dobbiamo dimenticarci della partita di oggi. Ci aspetta una bella cornice di pubblico e una partita intensa. Dove il Torino vorrà metterci in difficoltà.Non so cosa dirà a loro, ma in queste partite c’è poco da dire. Si preparano da sole. Conoscono l’importanza della gara. Non abbiamo fatto nulla. Possibilità di raccogliere quanto seminato a patto di fare una partita migliore di quella di oggi”

Su Batistuta allo stadio:

“Batistuta l’ho visto a ceno due giorni fa, mi ha detto sarebbe venuto. Mi ha fatto effetto sentire il coro, l’ho sentito per tante partite. Contento che abbia portato bene. La coppa l’ho vinta da Calciatore. Mi ricordo Firenze con 40000 persone allo stadio alle 4 di mattina che ci aspettavano. Emozioni che porterò sempre con me”

Sulla società:

“Non ho sentito Corvino e il presidente. Noi siamo vicini alla prima squadra. Probabilmente non hanno chiamato per scaramanzia, va bene così”

Sui giocatori della Primavera in prima squadra:

“Montiel, Vlahovic in prima squadra? Magari. Sarebbe gratificazione e da esempio. ”

Sui tifosi:

“Dimostrato di tenere alla maglia. A Torino è lunga, ma se venissero a sostenerci sarebbe ulteriore motivo per fare bene e condividere con loro qualcosa che può essere importante”

Leggi Anche

FLACHI, “Pedro in Primavera? Non capisco”

Francesco Flachi, ex viola, ha parlato a Radio Bruno: “Pedro? Un giocatore pagato tra i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *