PAGELLE F1, Dusan entra e cambia volto alla gara. Kouamé, continua così. Quarta…

I giudizi di FiorentinaUno sulla gara di Coppa Italia persa contro l’Inter solo nel secondo tempo supplementare.

Terracciano 6,5. Sprovvisto del cappellino, il portiere di Coppa causa il rigore al 38′ (giusto) e, visto che non è San Bartło, non lo para. Dopo tanta ordinaria amministrazione si esalta sul colpo di testa nel primo dei supplementari quindi sulla capocciata di Lukaku (che poi si rifa) in piena area di rigore. Sicuro.

Milenkovic 6. Fisico, tempi, letture giuste. Buona guardia.

Quarta 6,5. Lo abbiamo ammirato respingere Lukaku fino a quasi l’area nerazzurra al 102′: è il fotogramma di un’ottima partita. E dire che ha rischiato la frittata con un liscio su Sanchez. In mezzo alla difesa a tre si esalta facendo tener botta alla squadra anche quando Conte schiera l’artiglieria pesante. Peccato poi nel finale… Promette bene.

Igor 6. Attento fin dalle prime battute: usa il fisico possente nel modo migliore. Riscatta lo svarione della volta scorsa. Affidabile.

Caceres 5,5. Non proprio il massimo. Anzi. La fascia non fa per lui. Sost. Venuti 6. Impatto tutt’altro che negativo sulla gara. Buone sortite offensive, qualche leggerezza in fase difensiva ma il reparto tiene bene con la densità. Entra sempre così.

Bonaventura 6,5. Dentro all’ultimo per un problemino del Sindaco Valero (qui il motivo), è il più pimpante, recupera pure alcuni palloni. Miglior prestazione fino ad oggi.

Amrabat 6,5. Addenta le caviglie ai malcapitati, strappa palloni agli avversari con una verve commovente, mette estro anche in fase di impostazione. Motrice Landini.

Castrovilli 6. 10 contro 10: al 10′ il 10 Viola fa un recupero su Lautaro che vale una rete. Danza molto bene sul pallone ma indugia troppo negli ultimi metri. Ancora troppo lezioso.

Biraghi 5. La sua regressione è impressionante: calci d’angolo sparacchiati rasoterra, tenta il cross di destro lui che è mancino. Il processo di dalbertizzazione della fascia sinistra procede spedito. C’è un problema, grave.

Eysseric 5. Nemmeno sei minuti e becca il giallo. Rischia pure il secondo con una zampa particolarmente alta. Serve altro? Sost. Vlahovic 6. Ingresso provvidenziale: apre spazi, allarga la difesa dell’Inter, lotta. In un certo senso propizia la rete. E continua a fare a sportellate nei supplementari. Estremamente positivo.

Kouamé 7. Tra uno svenimento e uno scivolone rischia pure di causare un rigore. Quando si aprono maggiori spazi segna una splendida rete che ripaga la tanta fiducia concessagli. Continua così! Sost. Callejon 5,5. Poteva dare di più.

Commenti disabilitati.