Home / Editoriale / NOVE GOL NEL DERBY DELL’APPENNINO, BUONA LA PRIMA(VERA)

NOVE GOL NEL DERBY DELL’APPENNINO, BUONA LA PRIMA(VERA)

Deve essere un marchio di fabbrica delle prime giornate di questa nuova stagione calcistica, quello del divertimento a suon di gol. Quest’oggi il palcoscenico è Fiorentina-Bologna Primavera, finita 6-3 per i viola dopo gol e giocate da capogiro. Apre le danze il Bologna con Juwara, che sfrutta la papera di Chiorra (oggi molto in difficoltà) per siglare l’1-0. La reazione dei viola arriva pochi minuti più tardi quando N. Pierozzi lascia partire un gran cross raccolto di testa da Hanuljak che insacca. E’ 1-1. Da qui parte la rimonta viola, che arriva con il primo gol italiano di Bobby Duncan. L’inglese incorna di testa su calcio d’angolo, nonostante la sua  bassa statura. «È un attaccante moderno» dirà Bigica ai microfoni nel postpartita. Casualità o provvidenza che sia, Duncan segna nello stesso momento in cui Rocco Commisso mette piede sugli spalti. Che lo spettacolo abbia inizio. Il primo tempo finisce sul 2-1 viola e Commisso viene letteralmente assalito dai tifosi, grandi e piccoli, per scattarsi una foto. Accetta tutti, come sempre, grandi e piccini e lo stesso fa Joe Barone. Ai microfoni dirà di aver accompagnato Ribery all’albergo dopo la partita e sulla Juventus di aver dato ai bianconeri una lezione di forza e coraggio. Inizia il secondo tempo, la Fiorentina guadagna un rigore con Simonti, Duncan trasforma e porta i viola sul 3-1. Ma la difesa viola trema ed ecco che Koutsoupias passa Chiorra con un tiro ravvicinato, 2-3. Botta e risposta: al 62′ ci pensa Koffi a riportare la Fiorentina lontano dalle insidie col gol del 4-2, ripetendosi al’83’ per il 5-2. La Viola, forse anche per la stanchezza, abbassa la guardia ed ecco che i felsinei trovano il terzo gol su rigore dopo un fallo di Kukovec. Chiude i conti Simic con un super tiro al limite dell’area, 6-3. Dalla gara emergono le difficoltà di una squadra che ha iniziato un campionato da capo, senza ancora quell’armonia di gioco tra singoli. Non male l’impostazione del reparto offensivo, che porta frutto. Bene anche il centrocampo, Con un’ottima prestazione di Hanuljak, N. Pierozzi e Dalle Mura. Male Chiorra, oggi in grave difficoltà quasi su tutti gli interventi. Un attimo poco lucidi Simonti e Dutu, bene Ponsi. Del resto la Fiorentina non è al completo, lo sottolinea Bigica in sala stampa: «E’ stata una settimana particolare, tanti giocatori sono via e non c’è la possibilità d giocare con gli effettivi in squadra». Buona la prima, anche se rocambolesca, per la Fiorentina Primavera, che la prossima domenica 22 settembre affronterà l’Inter a Milano.

Leggi Anche

POSTPARTITA, Ayè: “Dispiace per la mia rete annullata. L’infortunio di Dessena ha influito”

L’attaccante del Brescia Ayè ha parlato a Sky nel postpartita: “Spiace per il gol annullato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *