Milenkovic al limite tra il salvifico ed il fantasmico: il” fantasma che ti salva” può restare a Firenze


Tra le pagine dell’edizione odierna di Repubblica si è parlato di una possibile permanenza a Firenze di Nikola Milenkovic. Stando a quanto riportato dal giornale sopracitato, il calciatore e la società avrebbero stretto un accordo in virtù del quale il giocatore potrebbe lasciare Firenze qualora arrivasse un’offerta giusta, tale che egli si ritenga soddisfatto della destinazione e al tempo stesso che la società riesca ad incassare una considerevole cifra da tale operazione. In caso contrario, Milenkovic dovrebbe restare a Firenze, per poi andare ad onorare il contratto, attualmente in scadenza nel 2022, e prolungare questotermine ultimo al 2023. In questa maniera la società eviterebbe il rischio di lasciar partire Milenkovic a parametro zero al termine della prossima stagione, e si garantirebbe una più che positiva monetizzazione grazie alla sua futura del difensore. La stagione del sopracitato è stata talvolta sofferta, spesso personificazione estrema del collettivo, totale e altalenante calo prestazionale dell’intera squadra; talvolta incarnandosi nella figura di un Deus ex machina, o più semplicemente l’erto muro, con lo scopo di aggiustare tutto. Questa figura salvifica compariva per togliere le castagne dal fuoco del caos della Fiorentina, ma, a volte fantasmica, pareva sparire dal campo per eclissarsi in una zolla di campo in cui sembrava addirittura fuori ruolo. Ciononostante, Nikola Milenkovic figura tra coloro che, grazie a singole, talvolta fortunose, giocate, hanno spesso tenuto a galla la Fiorentina.

Il fantasma che ti salva. 

Invia il tuo commento