MIHAJLOVIC: “La squadra ha reagito bene. Tomiyasu? Lo valuto oggi”


Ecco le parole di Sinisa Mihajlovic in conferenza stampa:

Tomiyasu è a disposizione?

“Dovrebbe stare bene, ieri ha fatto il primo allenamento e spero di averlo recuperato per domenica. Oggi farà un altro allenamento. Sa giocare sia a destra che a sinistra, quindi non è un problema per lui. Rimangono comunque tanti indisponibili”.

Com ha lavorato il gruppo dopo la disfatta di Bergamo?

“I ragazzi hanno lavorato benissimo e non era facile riprendersi. Ho visto grande concentrazione e convinzione. Sono molto contento e se dovessimo giocare come ci siamo allenati abbiamo grandi possibilità di vincere la partita. Mancano 5 partite e speriamo di raggiungere il prima possibile la salvezza, di fronte la Fiorentina che comunque verrà qua per vincere. Noi sappiamo che con la giusta mentalità possiamo fare bene”.

La capacità di resettare è un segno di maturità da parte della squadra?

“Sicuramente. I ragazzi hanno cancellato in fretta la sconfitta e sono molto fiducioso. A Bergamo i primi 20 minuti potevamo essere in vantaggio di due gol, poi il rigore e l’espulsione hanno influito. Io non guardo il risultato, ma la prestazione e dopo il rosso a Schouten non ho più badato alla partita. Gli episodi non sono andati dalla nostra parte e hanno deciso la partita. I ragazzi lavorano sempre bene, ma non è normale perdere 5-0. Bisogna fare i complimenti ai ragazzi per come hanno reagito”.

Mancano poche partite: quali sono le motivazioni? 

“Se uno vuole fare bene il proprio lavoro non bisogna sbagliare l’atteggiamento e bisogna dare il massimo. I ragazzi mi conoscono e sanno cosa voglio. La salvezza è l’obiettivo minimo e domani con una vittoria possiamo raggiungerla. In settimana non ho visto distrazioni”.

5 partite alla fine, tanti indisponibili, come si gestiscono le forze?

“Quando non ci sono i giocatori è difficile gestire il tutto. Faccio con quelli che ho a disposizione. Pensiamo a partita per partita, se dovessimo riuscire a recuperare qualche giocatore sarà importante. Altrimenti continueremo così.

Se il numero degli infortunati fosse stato ridotto, potevano esserci più punti?

“Gli infortuni fanno parte del calcio, tutti gli hanno avuti. E’ stata una stagione anomala, senza ritiro. Sicuramente con più giocatori disponibili avrei avuto più scelta. Gli infortunati non c’entrano perché noi la prestazione l’abbiamo sempre fatta. Per tutto quello che abbiamo creato si poteva fare meglio. In ogni caso non essere nella lotta per non retrocedere è un gran risultato vista la stagione. I conti li faremo alla fine”.

Da chi in particolare si aspetta più risposte in questo finale di campionato?

“Da tutti, c’è chi deve essere valutato e chi si deve confermare. Tutti devono dare il massimo, poi i conti li faremo alla fine”.

Invia il tuo commento