Home / News / MATURANA: “Ricordo gli inizi di Muriel, era un razzo. Zapata? La tattica italiana lo ha cambiato…”

MATURANA: “Ricordo gli inizi di Muriel, era un razzo. Zapata? La tattica italiana lo ha cambiato…”

Francisco Maturana, padre spirituale del calcio che fiorisce in Colombia, sa che due connazionali si giocano oggi un biglietto per Roma: l’Atalanta si affida alla forza motrice di Duvan Zapata, la Viola cerca le alte frequenze di Luis Muriel.

“Ricordo gli inizi di Luis: era un razzo, potentissimo e con una capacità di controllare la palla molto rara. Poteva partire dalla trequarti e sapeva essere squilibrante. Zapata? Lunghi anni di tattica italiana lo hanno poi cambiato, prima era solo esplosività fisica, colpo di testa, adesso il gioco lo sente. È universale: ha un ottimo maestro. Come mai in Colombia produciamo tanto talento offensivo? La Colombia non è un Paese, ma un somma di tanti Paesi diversi e ognuno con un’anima differente che sgorga nel calcio. Se, ad esempio, un tecnico colombiano ha bisogno di ordine in campo e cerca giocatori di fatica, allora andrà a trovarli nell’interno. Se cerchi la fantasia, l’allegria, è sulla costa che devi andare, dove ha iniziato il Pibe Valderrama o lo stesso Muriel”.

Leggi Anche

Bentornata Fiorentina!

Partita scoppiettante: sette reti al Franchi. La Fiorentina ritrova goal e gioco ma non i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *