MALCUIT-LIROLA, L’intreccio di mercato che non ha convinto nessuno

La finestra di mercato invernale ha regalato poche (pochissime) gioie alla Fiorentina. Il calciomercato in entrata ha portato a Firenze giocatori indietro nella preparazione atletica, come Kokorin, nonché calciatori a cui si da pochissima fiducia, come Malcuit. Il suo trasferimento a titolo temporaneo alla Fiorentina nasce dalla necessità di sostituire Lirola, e questo intreccio di mercato non ha convinto praticamente nessuno. Mezza stagione poco positiva per lo spagnolo, che ha dovuto preparare la valigia a gennaio e partire a Marsiglia, città in cui si augura di restare (Ha detto così nelle ultime dichiarazioni), ed il prezzo del suo eventuale (quasi certo) riscatto non è nemmeno poi così esboritante, ma nemmeno una cifra irrinunciabile. Malcuit non è il suo sostituto; oltretutto il suo valore di mercato è sceso tremendamente, quasi a picco, dal giorno in cui si è trasferito in Serie A, sponda Napoli. Da circa 16 milioni ai 6 attuali. Va verso la trentina e non sembra accennare miglioramenti, tanto meno la società vuole concedergli maggior fiducia. Le due trattative, rispettivamente in uscita e poi in entrata, non hanno convinto, e sono un ottimo esempio da non emulare su come non approcciare il mercato di gennaio.

Invia il tuo commento