Home / News / LE PAGELLE DI FIORENTINAUNO, In una partita all’inglese spicca un grande Pulgar. Che sorprese Sottil e Castrovilli

LE PAGELLE DI FIORENTINAUNO, In una partita all’inglese spicca un grande Pulgar. Che sorprese Sottil e Castrovilli

DRAGOWSKI 5,5: Sul pari di Mertens non è impeccabile e questo condiziona la valutazione della prestazione del portiere polacco. Intorno al minuto 60′ però fa una parata mostruosa su Insigne, poi qualche respinta di troppo.

LIROLA 5,5:  E’ un terzino piò dotato nelle zone offensive che in copertura, ma non viene molto aiutato da Sottil quando c’è da ripiegare e capita che Mario Rui ed Insigne entrino dentro da quella parte. Nel pazzo secondo tempo diventa ancora più vittima dello scatenato Insigne.

MILENKOVIC 5,5: Male nell’occasione del primo gol napoletano, nel secondo tempo incorna e si conferma difensore goleador. Qualche sbavatura, ma non è stato di certo l’impegno più semplice contro quei tre là davanti.

PEZZELLA 5,5: Intorno al quarto d’ora fa un salvataggio in mezzo a due calciatori del Napoli da far invidia ai migliori difensori d’Europa, poi sul primo gol dei ragazzi di Ancelotti cede come il suo compagno di reparto. Nella ripresa prova a tappare quello che può, restano però 4 reti del Napoli.

VENUTI 5,5: Nella prima frazione non è che demeriti, la collaborazione con Chiesa c’è, sovrapposizioni, corsa, qualche cross, senza dimenticare che nasce come terzino destra. Nella ripresa soffre tremendamente i tagli di Callejon che sembra indemoniato.

CASTROVILLI 7: Una bella sorpresa, gara da mezzala di grande caratura. Provoca il rigore trasformato da Pulgar, poi lotta come un leone. Poi, se possibile, la partita si accende ancora di più in un secondo tempo divertentissimo e lui si ritaglia uno spazio ancora più intrigante. Quando punta la porta è un bellissimo vedere con le sue galoppate palla al piede.

BADELJ 5,5: Quanto è mancato Milan in questo centrocampo, prima frazione da metronomo vero, diligente e sempre attento trascina il reparto. Nella ripresa cala fisicamente e l’equilibrio della squadra ne risente

BENASSI S.V, Entra per provare a dare l’equilibrio che è mancato nella prima metà della ripresa, poco da segnalare per lui.

PULGAR 7,5: Un partitone la sua prima in Viola, due polmoni d’acciaio, lo si può trovare su tutti i palloni, in più unisce una discreta regia. Sbaglia 3 passaggi in tutta la partita di cui due quando la lancetta indica la spia della riserva accesa. Grande acquisto, farà innamorare Firenze.

SOTTIL 7.5: Strappi da grande giocatore, fa la guerra con tutti e quando accelera va buttato giù, conquista tutti. In questa Fiorentina potrà ritagliarsi uno spazio importante e diventare il nuovo Chiesa. Se proprio si vuole andare a cercare il pelo nell’uovo potrebbe aiutare di più Lirola, ma stasera gli si può concedere tutto. Insieme a Pulgar il migliore.

CHIESA 6 Buona prova nel primo tempo, un po’ di nervosismo di troppo alle spese del povero Callejon, ma quando si accende è un pericolo pubblico. Ad inizio ripresa scalda i tifosi con una cavalcata da vittime illustri (Allan e Koulibaly). Un po’ di nervi restano e in qualche giocata lo condizionano

VLAHOVIC 5.5: Non gli arrivano chissà quanti palloni nella prima parte di gara e sotto il punto di vista realizzativo diventa poco valutabile. Però si muove e porta sempre via almeno un uomo, considerando i muri dalle sue parti fa quel che può. Il futuro (e il Franchi) sono dalla sua.

BOATENG 6,5: Entra, calcia e sta per far venire giù il Franchi. Al secondo tentativo lo fa per davvero. Nella sua mezz’ora in campo oltre alla rete non succede molto altro, ma insieme a Ribery sarà un leader in questa rosa.

RIBERY S.V: Poco più di dieci minuti il suo minutaggio, il tempo di fare una giocata che può riuscire solo ad uno tra i calciatori più importanti al mondo ed alimentare qualche protesta.

MONTELLA 6,5: La Fiorentina di stasera non ha nulla a che vedere con quella degli ultimi mesi del campionato scorso. Spirito e gioco all’inglese, questa Viola diverte e farà divertire. Iniziato un nuovo ciclo, Firenze ha nuovamente la sua squadra.

 

Leggi Anche

SERIE A, Le formazioni ufficiali del Derby di Milano

Ecco le scelte di Giampaolo e Conte per il Derby di Milano tra Milan ed …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *