LE PAGELLE DI F1, Vlahovic domina la difesa biancoceleste e fa 21 in campionato. Dragowski insuperabile, Castrovilli è tornato!


DRAGOWSKI 7: Uno dei migliori in campo della Fiorentina. Dopo alcune critiche arrivate nelle ultime settimane il portiere polacco torna a performare sui livelli mostrati nell’arco di tutta la stagione. La parata nel primo tempo su Correa è un vero e proprio capolavoro di reattività. Se il primo tempo si è chiuso senza subire gol, è soprattutto merito suo.

CACERES 6.5: Lavora molto bene in coppia con Venuti e contiene ottimamente le avanzate soprattutto di Lulic. Come i suoi compagni di reparto si fa sorprendere soprattutto nel primo tempo su alcune palle giocate in verticale dalla Lazio.

PEZZELLA 6: In ripresa rispetto alla prestazione di Bologna. Nonostante ciò il capitano argentino dei viola si fa sorprendere in più occasioni, soprattutto nel primo tempo, sulle imbucate in verticale dei biancocelesti.

MILENKOVIC 6.5: Avevano fatto molto rumore le sue parole dal sapore d’addio in settimana. Oggi però sul campo il serbo ha dimostrato di essere più che concentrato sul campionato della Fiorentina. Sempre concentrato sull’uno contro uno, un po’ meno sulle letture difensive di reparto.

VENUTI 6: Rispetto a Biraghi, come nelle sue corde, riesce meglio a dare il proprio contributo in fase difensiva piuttosto che in attacco. Nel complesso però anche la sua prestazione è sufficiente.

BONAVENTURA 6: Si prende una piccola pausa Jack che oggi del centrocampo gigliato è l’uomo meno brillante. Nonostante ciò garantisce un buon rendimento, bilanciato dalle ottime prove dei suoi compagni di reparto. Dal 73’ AMRABAT 6: Entra con il giusto atteggiamento e si unisce alla battaglia viola nel finale di partita. Sembra non aver patito mentalmente l’esclusione dall’undici iniziale dopo un buon periodo di forma.

PULGAR 6.5:  Continua il trend positivo di questa seconda parte di stagione del centrocampista viola. Il cileno sta dimostrando partita dopo partita di essere l’unico elemento della rosa in grado di ricoprire con discreta disinvoltura il ruolo di mediano davanti alla difesa. Copertura e prima impostazione non mancano mai.

CASTROVILLI 6.5: Finalmente Castro! Il numero dieci viola dopo settimane di difficoltà in quanto a prestazioni, a causa anche di qualche problema fisico, torna a farsi apprezzare per qualità e quantità. La giocata con cui manda Biraghi al cross in occasione del gol di Vlahovic ricorda il giocatore ammirato a Firenze nella scorsa stagione. Dal 90’+1’ M. QUARTA S.V

BIRAGHI 6.5: Anche Biraghi si unisce con la sua prestazione alla grande serata della Fiorentina. L’assist per Vlahovic è infatti solamente una delle tante cose buone fatte dal laterale viola in questa partita. Soffre pochissimo le avanzate di Lazzari e si propone con buona continuità.

VLAHOVIC 7,5: Inizia a farsi complicato commentare l’incredibile maturazione che questo ragazzo sta avendo negli ultimi mesi. La prestazione del serbo va infatti valutata anche al di la della strepitosa ennesima doppietta (che lo porta a quota 21 gol in campionato). Dusan infatti tiene moltissimi palloni ed è sempre una spina nel fianco per la difesa biancoceleste. Personalità, fisicità e qualità. Che giocatore!!

RIBERY 6.5: Meno lampi di classe rispetto al solito, ma altra grande prova da leader del francese. FR7 si muove molto e bene su tutto il fronte offensivo, svolgendo benissimo il compito di fare da raccordo tra attacco e centrocampo. Dall’ 89’ KOUAME S.V

Invia il tuo commento