Home / News / LE PAGELLE DI F1, Ribery altro show alla Scala del calcio. Jack e Castro corsa e qualità. Vlahovic condanna i suoi, prova da dimenticare.

LE PAGELLE DI F1, Ribery altro show alla Scala del calcio. Jack e Castro corsa e qualità. Vlahovic condanna i suoi, prova da dimenticare.

DRAGOWSKI 5.5 Non viene impegnato molto dall’attacco nerazzurro nell’arco del primo tempo grazie anche al grande lavoro fatto dalla retroguardia viola. Nella ripresa invece sale in cattedra e con un miracolo prima su Lukaku e poi su Barella tiene a galla i suoi. Peccato per l’errore nel finale su calcio d’angolo con la mancata uscita sul colpo di testa di D’Ambrosio.

MILENKOVIC 6.5 Solita prova di solidità del serbo bravo a sostenere Chiesa in fase difensiva e sempre insuperabile nell’uno contro uno. Sfiora anche il gol nella prima frazione di gioco con un bel colpo di testa.

CECCHERINI 5 Oltre allo sfortunato autogol dimostra di essere il giocatore meno in giornata della retroguardia viola. Trova difficoltà quando dalle sue parti si aggira Lukaku che fisicamente lo sovrasta quasi sempre.

CACERES 5.5. In generale mette in campo la solita leadership e in assenza di capitan Pezzella si dimostra vero farò della retroguardia viola. Peccato per l’errore nel finale con la marcatura persa su Lukaku in occasione del 3-3 dei nerazzurri.

CHIESA 6.5 Parte in sordina con una prova d’ordine nei primi 45 minuti condita da un grande recupero in fase difensiva su Perisic. Nella ripresa invece aggiunge alla propria gara lo scavetto che vale il momentaneo 3-2 dei viola. Dal 68’ LIROLA 6 Entra nel momento più duro della gara e non commette grossi errori in fase difensiva, dimostrandosi utile sopratutto nei raddoppi sulla fascia destra.

BIRAGHI 5.5 Prova ordinata dell’esterno viola che contro la sua ex squadra parte subito forte propiziando il vantaggio targato Kouame con uno dei suoi soliti cross. Nel resto della gara è chiamato più che altro ad essere attento in fase difensiva e li mostra più di qualche lacuna soffrendo gli inserimenti del più fresco Hakimi.

AMRABAT 6.5 Muro invalicabile del centrocampo gigliato. L’ex Verona è il vero equilibratore della mediana di Iachini il suo lavoro in interdizione ed impostazione permettete a Bonaventura e Castrovilli di inserirsi con più libertà nell’area di rigore avversaria.

BONAVENTURA 6.5 Nel primo tempo oltre all’assist sfornato per Kouame in occasione dell’1-0, mette in campo tanta qualità abbinata ad una gran mole di lavoro. Cala nella ripresa. Dal 60’ B.VALERO 5 Non entra bene l’altro ex di giornata tra le fila viola dimostrando di subire i ritmi elevati imposti nel finale dall’Inter.

CASTROVILLI 7 Secondo gol consecutivo per il numero 10 viola che grazie alla propria marcatura regala il momentaneo 2-2 ai suoi. In generale mette in campo la solita qualità calando solo nel finale come del resto tutta la squadra di Iachini.

RIBERY 8 Altra prestazione da standing ovation del francese che a San Siro incanta la platea grazie ai suoi colpi di tecnica assoluta. Due gli assist del numero 7 il primo per Castrovilli, in occasione del 2-2, ed il secondo, vera e propria perla della serata, grazie al quale crea un corridoio impensabile che mette Chiesa da solo davanti ad Handanovic. Dall’82’ CUTRONE S.V

KOUAME 6.5 Ottima prova del centroavanti viola che oltre al gol messo a segno dimostra di essere una vera e propria spina nel fianco per la retroguardia nerazzurra. Può ancora migliorare nella freddezza sotto porta. Dal 60’ VLAHOVIC 4.5 Entra male il serbo che oltre a farsi trovare poco dai compagni di squadra si divora il gol del 4-2 che avrebbe chiuso definitivamente la gara.

Print Friendly, PDF & Email

Leggi Anche

CALCAGNI: “Settori giovanili? Situazione molto difficile da gestire, c’è preoccupazione”

“Per noi prima di tutto c’è la tutela della salute. Ma nei settori giovanili è …

1 Commento

  1. Ceccherini 5
    Lirola 6
    Dimostrate di capirne parecchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *