Home / Calciomercato / L’AEROPLANINO RIATTERRA, Decolla la nuova Fiorentina di Montella

L’AEROPLANINO RIATTERRA, Decolla la nuova Fiorentina di Montella

“Firenze, si riparte: voglio entusiasmo.” Così l’aeroplanino si ripresenta alla Fiorentina, con la stessa frase che pronunciò nella sua prima vita in gigliato. E dopo i risultati dell’esperienza passata, ci sarebbe da credergli. In una sala stampa piena, diversi sorrisi e un leggero entusiasmo che inizia ad aleggiare, quantomeno una dose di pessimismo in meno, la seconda volta in viola di Vincenzo Montella ricomincia così. Idee chiare, personalità, capelli tornati lunghi e qualche chilo in più, l’aeroplanino riatterra in città e prova a far capire subito che è tornato per riprendere il discorso interrotto qualche anno fa, con l’Europa che veniva centrata stabilmente, ed ai giorni d’oggi, quei quarti posti raggiunti varrebbero la qualificazione in Champions League. Muriel, Chiesa e tutti gli altri, anche dal punto di vista di conoscenza dei calciatori attuali, l’ex attaccante della Roma ha mostrato subito il muscolo: “Con un pizzico di presunzione mi permetto di dire che conosco molto bene questi giocatori, nel tempo trascorso a casa avevo lo spazio orario per seguire anche 4 partite al giorno. Dunque, se così fosse, anche il lavoro estivo parte in leggero vantaggio. Quando invece arrivano le domande sui vecchi attriti con la società, che portarono conseguentemente alla separazione, Montella cerca di dribblare come faceva in campo e pensa alla seconda chance, alla nuova occasione. Quanto alla semifinale di Coppa Italia, il nuovo allenatore della Fiorentina la vede come una grande occasione che potrebbe trasformare la stagione deludente vissuta fin qui in qualcosa di storico. Adesso, nella testa di Vincenzo c’è la sfida di domenica contro il ritrovato Bologna delle ultime settimane, in quella dei tifosi l’interrogativo su che squadra sarà dal punto di vista estetico, visto che non sembra proprio il periodo di palleggiatori come furono Borja e Pizarro, questa potrà essere un’altra storia, ma fino a quando il mercato non riaprirà i battenti sarà difficile ipotizzare cosa potrà mostrare la sua nuova squadra. La prima missione dell’allenatore campano sarà quella di provare a convincere Veretout e Chiesa ad essere le colonne del suo nuovo mandato, il compito sarà complicato ma se il progetto tecnico si dimostrerà valido niente sarà impossibile. La cura Montella è già ripartita.

Bentornato aeroplanino

Leggi Anche

INGLESE, D’Aversa: “Lo cercavano tutti. Felice sia al Parma”

Roberto D’Aversa, allenatore del Parma, ha parlato dal ritiro dei ducali di Roberto Inglese, a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *