Home / Editoriale / IL TRIANGOLO NO?

IL TRIANGOLO NO?

Suonano le trombe in casa Viola, una musica vivace, finalmente. Lui, Beppe Iachini, sembra essere riuscito a cambiare questa squadra. Sono i numeri a parlare, da quando è arrivato sulla panchina un pareggio e tre vittorie, considerando il travolgente successo sull’Atalanta in Coppa Italia ed il conseguente passaggio del turno. Un attacco ritrovato, capace di incidere grazie a quel gioco verticale efficace che Lui chiede, quello insomma capace di mordere e fare male all’avversario. L’intensità è l’altro fattore determinante richiesto da Beppe. L’alternanza continua che il tecnico ha dato al suo parco attaccanti sembra aver dato infatti una spinta in più, quella voglia di dare il massimo fin quando è la tua occasione, consapevole di poter essere sostituito quando la lucidità inizia a calare, ed in panchina c’è il tuo compagno che scalpita. Sia Vlahovic, Boateng e l’ultimo arrivato Cutrone, hanno duettato tra loro e soprattutto con Federico Chiesa, che adesso sembra veramente stare bene. Sabato alle 18 potrebbe essere così offerta un’altra serata strana, come canta Renato Zero nel suo must. Lui chi è? Il Genoa…“la peggiore delle partite fin qui, perchè partiamo da favoriti” ha detto Iachini. E Lei, ovviamente, è la Fiorentina, quella squadra che ha ritrovato finalmente un rapporto un pò più normale…soprattutto con se stessa, uno stato mentale che deve convincere ancora una volta e strappare una vittoria fondamentale per mettere la testa fuori dalla zona nera della classifica. Per farlo chissà che Iachini non studi proprio da Zero, e proponga magari a sorpresa un tridente d’attacco inedito. Il Triangolo no? Sicuro di non averlo considerato…?

Print Friendly, PDF & Email

Leggi Anche

CORR.FIORENTINO, No al nuovo stadio. Franchi prima opzione, ma…

Continua a tenere banco la situazione nuovo stadio. Commisso avrebbe ormai frenato sulla costruzione di un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *