Home / Editoriale / IL REGALO PIU’ GRANDE

IL REGALO PIU’ GRANDE

Basta una semplice sosta per le Nazionali ed a prendere il sopravvento sono subito le voci di mercato. Nuovi nomi ed idee, specie se si arriva da una sconfitta rimbombante come quella di Cagliari. Eppure qualche motivo per pensare ad altro ci sarebbe, basti pensare a Castrovilli che nonostante la giovane carriera è già arrivato a toccare la maglia della Nazionale. La prima vittoria dell’era Commisso può essere considerata quella del lancio di Gaetano, visto che per assaporare i trionfi veri servirà ancora tanto tempo. Inutile ricordare che Castrovilli affiancherà Chiesa nella vetrina di gioielli che la Fiorentina metterà in mostra la prossima estate. Anche la questione Montella torna a serpeggiare per Firenze, ma non si registrano scenari innovativi se non un semplice confronto con i vertici. Il mercato continua ad essere programmato con l’Aeroplanino, così riparte la caccia al regista: sale Verre della Samp. Il sogno di gennaio resta racchiuso nel nome e cognome di Alessandro Florenzi, davanti si proverà a dare conferme alle voci circolate riguardo al bomberino Scamacca, ma c’è spazio anche per un duello con il Club Azul per Jeraldino. Come riempire la pausa di voci e pensieri nella testa dei tifosi Viola e di Montella, che in questo momento avrebbe bisogno solo della necessaria tranquillità per continuar a far navigare la barca nelle acque neutrali ma tranquille in cui sta navigando questa Fiorentina. Intanto Castrovilli scarta il suo regalo più grande (e la Viola si gode il suo), mentre a Firenze si pensa già ad altro.

Leggi Anche

ORRICO: “Squadra fatta in fretta. Montella? Non ha colpa”

Nel suo editoriale per Il Tirreno, Corrado Orrico ha parlato di Fiorentina: “I viola sono …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *