GIUSEPPE ROSSI: “Nel 2011 mi volevano Barcellona, Juventus e Bayern Monaco poi arrivò l’infortunio. Mi sento ancora con Pasqual e Gonzalo Rodriguez”

L’ex attaccante della Fiorentina, Giuseppe Rossi, attualmente al Salt Lake City in Mls ha parlato in un’intervista concessa a Repubblica.

Sull’emergenza Coronavirus e com’è sta trascorrendo la quarantena: “La routine giornaliera non c’è più, non hai obiettivi, perdi il senso del tempo, di quello che devi fare”

Sui rapporti con i vecchi compagni: “A livello personale non ne ho tanti, ho sentito Manuel Pasqual e mi sono scambiato gli auguri di Pasqua con Gonzalo Rodriguez”.

Sugli infortuni: “La vita ti tira i colpi, e tu devi schivarli, a volte ci riesci, a volte no, ma devi sempre rialzarti e ritrovare il sorriso. Io so quello che valgo”.

Una curiosità di mercato legata i tempi del Villareal: “Nel 2011 con il Villarreal. L’estate mi volevano tutte le big, Barcellona, Juventus, Bayern Monaco. Non venni ceduto perché ci eravamo qualificati per la Champions e avevano già venduto Santi Cazorla al Malaga. Rimasi e dopo due mesi mi ruppi la prima volta. A volte mi chiedo perché sia successo a me anche se non nutro alcun rancore. Guardo avanti e penso a giocare”.

Invia il tuo commento