Home / News / FIORENTINA – INTER DALLA A ALLA Z. DA ANTONIO CONTE ALLA ZONA GOL

FIORENTINA – INTER DALLA A ALLA Z. DA ANTONIO CONTE ALLA ZONA GOL

ANTONIO CONTE: Il tecnico salentino e l’arma in più di questa Inter. In sei mesi ha rivoltato l’ambiente nerazzurro riportandolo al primato in campionato. Sarà lui il nemico numero uno dei viola nella gara di domani

BORUSSIA E BARCELLONA: Sono i due club che in settimana hanno agitato i sogni dei nerazzurri. L’eliminazione dalla coppa per mano dei catalani in favore dei tedeschi è la prima vera delusione di una stagione quasi perfetta per gli uomini di Conte. I viola sperano di potere approfittare dei postumi del colpo.

CHIESA: Le speranze di vittoria della Fiorentina sono in gran parte affidate ai piedi di Federico. Lo stesso Federico sogno di mercato non troppo celato di Conte e Marotta. In attesa di capire se nella prossima stagione Chiesa vestirà nerazzurro, questa sera è l’arma più pericolosa nell’artiglieria viola.

DIFESA: Sono 23 i gol fin qui subiti da quella viola. Troppi. Per sperare in una vittoria nel match di domani serve una inversione di tendenza

EX: Fiorentina – Inter è anche la partita degli ex. Dalbert in campo per vincere la sfida tra esterni con l’ex viola Biraghi. Nerazzurri che per via delle assenze a centrocampo dovranno affidarsi al duo Vecino – Borja Valero, due che l’ambiente viola conosce molto bene.

FRANCHI: Attesa domani una grande cornice di pubblico a Firenze. Nonostante i mugugni della piazza, i tifosi saranno presenti per trasformare il Franchi nel dodicesimo uomo in favore della Fiorentina

GERMAN PEZZELLA: La buona notizia per Montella arriva dal capitano viola. Dopo la frattura allo zigomo l’argentino torna a guidare la difesa e a mettere a disposizione carisma e leadership proprio nella serata in cui se ne ha più bisogno

HANDANOVIC: Il portierone sloveno è una saracinesca, e Skriniar e De Vrij, anche se sembrerebbe per domani orfani di Godin, risparmiato per Bastoni, sono tra gli ossi più duri. solo tredici i gol sin qui subiti in campionato

INFORTUNI:  Quello di Ribery, che oggi si è operato alla caviglia, pesa come un macigno nell’economia del gioco viola. L’Inter però non è da meno, e risponde con una formazione rimaneggiata a causa dei forfait di Sensi, Barella, Gagliardini, Asamoah, Sanchez e quello possibile di Candreva.

JUVENTUS Una piccola fetta del primato nerazzurro è anche merito dei viola, che costrinsero i bianconeri al pareggio. Domani i bianconeri saranno spettatori interessati, nella speranza che la Fiorentina possa ripetersi.

KALINIC E KEITA Niente hanno a che fare con la partita, ma i nomi nuovi sul mercato di Gennaio per quanto riguarda la Fiorentina sono quelli dell’ex Inter e del croato, che potrebbe clamorosamente fare rientro a Firenze.

LU-LA come Romelu Lukaku e Lautaro Martinez. 25 i gol messi a segno dai due sin qui in stagione tra Europa e Campionato. Saranno loro i pericoli numeri uno per la difesa viola.

MERCATO Biraghi e Dalbert, il cui futuro si deciderà a fine stagione, Chiesa e Castrovilli obbiettivi di mercato nerazzurri, Politano sempre nel mirino dei viola, che in passato ha seguito Gagliardini. L’asse di mercato Firenze – Milano si prospetta più caldo che mai

NUMERI Inter prima in Serie A a 38 punti. 12 vittorie, 2 pareggi e 1 vittoria per gli uomini di Conte . 31 reti fatte, 13 subite. Tredicesimo posto per i viola, fermi a 16 punti frutto di 4 vittorie, 4 pareggi e 7 sconfitte. 19 reti segnate e 23 subite dagli uomini di Montella. Il campionato di Inter e Fiorentina è tutto in questi numeri.

OTTANTUNO sono i precedenti giocati al Franchi dalle due squadre. 39 le vittorie viola, 34 i pareggi. 18 invece i successi dei nerazzurri.

POLITANO Da giocatore nerazzurro a prossimo attaccante viola? Sarà il mercato di Gennaio a dare il responso. Intanto Politano è non troppo segretamente in cima alla lista di Pradè.

QUATTRO Le sconfitte di fila dei viola contro Cagliari, Verona, Lecce e Torino.

RISCATTO Quello che cerca la Fiorentina dopo un periodo di buio nero, e quello che cerca l’Inter dopo le delusioni di coppa. Un obbiettivo comune che ha come obbiettivo solo la vittoria.

SASSUOLO. L’ultima vittoria del viola. 2 a 1 il 30 Ottobre scorso. Un mese e mezzo fa.

TRE – CINQUE – DUE Il modulo utilizzato sin qui dei due tecnici, che anche domani dovrebbero affidarsi a questo sistema.

ULTIMATUM. Quello dato dalla società a  VINCENZO MONTELLA. L’aeroplanino domani si gioca una buona parte di panchina.

X  L’ultimo risultato nerazzurro, lo zero a zero contro la Roma.

YIN YANG La filosofia cinese secondo cui nel bene c’è un piccolo seme di male e nel male c’è sempre un seme del bene. Opposti che possono stravolgersi. La Fiorentina scende in campo

ZONA GOL Sin qui il problema maggiore della Fiorentina. Segnare reti e capitalizzare non è stato sin qui il punto forte dei viola.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Leggi Anche

POSTPARTITA, Bigica: “I ragazzi hanno sempre avuto il giusto approccio. Il Franchi ci porta bene”

Nel postpartita della gara tra Fiorentina e Milan, di Primavera Tim Cup, Emiliano Bigica, tecnico …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *