Home / Editoriale / FIORENTINA 2020/2021: Un centrocampo spaziale, ma bisogna rimboccarsi le maniche

FIORENTINA 2020/2021: Un centrocampo spaziale, ma bisogna rimboccarsi le maniche

È inopinabile che la Fiorentina stia cercando di costruire una squadra attrezzata, abbastanza da competere per un posto in Europa. Le dicerie sui vari nomi di mercato sono tante, alcune vere e alcune false. Certe piste andanno inevitabilmente raffreddandosi, a causa della forte concorrenza con le big: Inter e Lazio che hanno soffiato a Commisso la gioia di acquistare Tonali, Kumbulla e Fares. Altrettanto inevitabilmente la Fiorentina dovrà rispedire in prestito giocatori come Zurwkoski, riconfermare il prestito di Hancko (già fatto), nonché trovare una soluzione alla questione scambio di prestiti, che interessa Biraghi e Dalbert. Ciò che però cattura maggior attenzione è il centrocampo; infatti, la formazione ideale viola della stagione 2020/2021, seppur vari obiettivi paiono ancora irraggiungibili, avrebbe una cabina di regia e oltre ben armata: Castrovilli, Nainggolan e Torreira, con la staffetta di Amrabat e Duncan. Il belga probabilmente rimarrà all’Inter, ma qualora dovesse essere inserito nella maxi trattativa degli scambi di prestiti dei terzini, potrebbe approdare al Franchi. Torreira vuole tornare in Italia, in quel campionato dove fece tanto bene con la Samp, per poi andare in Premier, approdare ai Gunners, protagonisti di una stagione a dir poco imbarazzante, e che ha fatto leva sui sentimenti del giocatore, non più motivato per la Premier. L’agente lo vuole riportare in Serie A, e la Fiorentina sembra l’unica in grado di poter fare sul serio per un centrocampista ex Arsenal.

Print Friendly, PDF & Email

Leggi Anche

SPADAFORA: “Periodo complesso per lo sport. Avanti con progetto sull’impiantistica”

Il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, ha parlato in audizione in VII commissione del Senato sull’utilizzo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *