EX VIOLA, Ripa: “Unica nota positiva della difesa viola è che rende bene in attacco. Quarta mi ricorda Roncaglia e Cannavaro.”

L’ex viola Roberto Ripa,  intervenuto ai microfoni di Radio Bruno Toscana, ha parlato di diversi argomenti riguardanti la Fiorentina. Queste le sue parole sui problemi della difesa: “I numeri parlano chiaro, l’unica nota positiva è che i difensori rendono bene in fase offensiva. I due goal col Parma vengono da un buon lavoro di tutti e tre i difensori. Io sono un cultore della difesa a 4 perché responsabilizza i giocatori, la difesa a 3 toglie responsabilità e questa cosa puoi pagarla alla lunga. Prandelli ha provato a proporre la difesa a 4 con risultati mediocri. Si è reso conto di togliere sicurezza ai calciatori e ha cercato di trovare un compromesso”. Sul momento difficile della squadra: “La squadra ha ricalcato le difficoltà che aveva prima. Non si può parlare in questo momento di moduli e gioco spumeggiante, c’è da portare a casa i punti che servono per la salvezza e basta. Se tu riesci a approcciare alcune partita nel modo giusto i punti che ti servono poi li puoi prendere senza problemi. Se domenica vinciamo la situazione diventa difficile per il Benevento, diretta concorrente. In casa abbiamo impegni proibitivi, serve un campionato diverso in trasferta”. E su Martinez Quarta: Ha avuto difficoltà all’inizio ma si è ambientato bene. Non è un mediocre e lo sta dimostrando. Il suo percorso di crescita lo sta intraprendendo molto positivamente. Siamo tutti molto soddisfatti. Il futuro della difesa viola possiamo affidarlo a lui. Mi ricorda Roncaglia e dal punto di vista della marcatura Cannavaro. Ha grande forza che gli fa sopperire al fatto di non essere altissimo”.

Invia il tuo commento