EX VIOLA, Mareggini: “Vlahovic-Batistuta? Simili, ma fino ad un certo punto. Dragowski? Stupendo, se solo migliorasse…”


E’ intervenuto ai microfoni di Radio Toscana l’ex portiere viola Gianmatteo Mareggini. Tra le varie tematiche affrontate, l’attuale preparatore dei portieri dell’Italia Under 21 ha commentato l’attuale momento vissuto dalla Fiorentina con un focus in particolare su Dusan Vlahovic:

Paragone Vlahovic-Batistuta? Dopo Batistuta il grande goleador della Fiorentina negli ultimi anni è lui. Ci si avvicina molto, ma non mescoliamo le carte. Sono due carriere diverse, anche se Vlahovic sta facendo un gran percorso. Tecnicamente e fisicamente dà l’idea di Batistuta e quindi è facile accostarlo. Il movimento sul secondo gol fatto contro la Lazio rispecchia una dote innata, ha il senso giusto del gol. Iachini? E’ pane per lui questo. Prendere le squadre in questi momenti particolari. Lui ha dei meriti. Ma da lì a programmare un futuro per vertici alti dovrebbe fare delle scelte coraggiose che non sarebbero logiche ai fini dei risultati. Ma al di là di questo bisogna fargli un grande applauso per avere ricompattato il gruppo. I festeggiamenti negli spogliatoi dopo la vittoria contro la Lazio lo confermano. Difesa Fiorentina? Non saprei come spiegare come sia cambiata radicalmente dalla prestazione contro il Bologna a quella contro la Lazio. Ma questo è il bello del calcio. C’è una diversità abissale tra le due prestazioni offerte in difesa. Non saprei dire cosa sia stato, però effettivamente c’è stata una voragine di differenza. A Bologna sono stati tagliati a fette, contro la Lazio invece non facevano passare nessuno. Dragowski? E’ un portiere stupendo. La storia di un ragazzo che a prima visione diresti che non abbia la giusta altezza e personalità. Lui ha sopperito a questo gap con una forza esplosiva enorme. E’ un portiere completo. Non sempre l’altezza è sinonimo di grandezza per un portiere, se hai forza nelle gambe, come Cragno per esempio, fai la differenza. Mi sorprende che su Dragowski si dica che non abbia personalità. Sullo 0-0 contro la Lazio ha fatto una grandissima parata che ha salvato il risultato. Anche se il portiere fa solo due parate devi valorizzarle. Forse gli manca ancora la lettura di certi traversoni e certe palle, ma con il tempo può migliorarla tantissimo. Scuola italiani di portieri oggi? Sta benissimo. Faccio un appello: qui manca il coraggio di mettersi in campo. Abbiamo Donnarumma che è stato buttato in campo a 16 anni e mezzo. Nella Cremonese c’è Carnesecchi, portiere dell’Under 21 italiana, che potrebbe tranquillamente giocare in molte squadre di Serie A. Non ancora in Serie B. Baggio? Io sto con lui tutta la vita. Pontello non si deve neanche permettere di parlare male di Roberto Baggio, un grande uomo e signore. Se queste sono polemiche, figuriamoci cosa sono quelle vere. Quando ci sono i soldi di mezzo ogni piccola polemica viene fatta diventare chissà che cosa. Baggio si è sempre comportato da grande uomo e lo sanno in tutto il mondo”

Invia il tuo commento