EX VIOLA, Diamanti: “La Fiorentina ha una società forte. Non mi stupisce che Ribery faccia la differenza a 37 anni”

L’ex giocatore della Fiorentina Alessandro Diamanti ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Radio Bruno Toscana. Queste le sue parole sulla sua esperienza calcistica in Australia: “E’ un periodo molto felice della mia vita sia familiare che calcistica. Cerco di trasmettere la passione italiana per il calcio agli australiani, che anche se sono bravi, vengono da una scuola diversa.” Sulla situazione in casa viola: “E’ una situazione un po’ strana ma non è facile parlare quando non si conoscono bene le cose. Secondo me è un momento di transizione, la società è forte, il presidente mi piace molto. Ci vuole un po’ di tempo per trovare l’assestamento giusto. I risultati in campo andranno migliorando la squadra è forte. Da 20000 km di distanza non posso dire cosa succede nello spogliatoio“. Su Ribery:Non mi stupisce che a 37 anni faccia la differenza. Alla fine in tutte le squadre sono i vecchietti che tirano la carretta, se fai un’analisi dei giocatori di Serie A sono quelli che hanno più di 32/33 anni che fanno la differenza“.  Sul giocatore più forte con cui ha giocato: “Ho giocato con tanti calciatori forti, Salah è molto forte, con lui avevo un rapporto particolare sono stato il primo a stringerci quando è arrivato”. Su un giocatore che gli somiglia: “Non vedo nessuno che giochi come me, l’unico che non sai mai cosa aspettarti è Dybala quando sta bene, il resto li vedo tutti lineari”. Su Castrovilli: “Ci ho giocato insieme un paio di volte. Quando l’ho visto alla Cremonese ho pensato subito che fosse bravo, si vedeva già dalla Serie B che aveva delle ottime qualità, deve continuare a lavorare per migliorare sempre di più”.

Invia il tuo commento