EX NAPOLI, Aronica: “A Firenze il Napoli troverà un muro. Gattuso? In viola sarebbe una consacrazione”


E’ stato intervistato da Radio Bruno l’ex difensore di Napoli e Palermo Salvatore Aronica. Tra le varie tematiche affrontate, l’ex calciatore ha commentato quella che sarà Fiorentina-Napoli, ma non solo:

Il Napoli raggiungerà la Champions? Credo abbia tutte le carte in regole, ma dipenderà dalle prossime due partite. Firenze è un campo ostico. La Fiorentina ha chiuso, ormai, il proprio campionato mentre il Napoli deve ancora raggiungere il suo obiettivo. La stagione viola? Aspettative disattese, cambi d’allenatori. Commisso ha investito tanto e credevo volesse altro piuttosto che una salvezza striminzita. Iachini? Ha fatto bene, ha raggiunto l’obiettivo. Ha sempre giocato per questi traguardi, ma una piazza blasonata come quella fiorentina ha bisogno d’altro secondo me. Per portarla ai livelli che merita. Fiorentina-Napoli? I viola la giocheranno chiusa ed il Napoli proverà a scardinare il muro, cercando di portare i tre punti a casa. Non sarà spettacolare. Gattuso? Il suo lavoro è sotto gli occhi di tutti. Arrivato in un ambiente ostile è riuscito a mettere i tasselli al proprio posto. Ha vinto anche la Coppa Italia. E’ andato in crisi un po’ con il presidente e non se le sono mandate a dire. Credo che la sua avventura partenopea sia arrivata al capolinea. Firenze è una consacrazione secondo me per lui, potrà esprimere tranquillamente le proprie idee. Callejòn? Un top player che a Napoli ha fatto benissimo. A Firenze non può fare il quinto di fascia, è un attaccante esterno da 4-3-3: i cambi modulo lo hanno relegato ai margini del progetto”

Invia il tuo commento