Home / Esclusive / ESCLUSIVA F1, Thomas Manfredini: “Domenica la Fiorentina può svoltare la stagione. Non mettiamo fretta a Castrovilli e Sottil”

ESCLUSIVA F1, Thomas Manfredini: “Domenica la Fiorentina può svoltare la stagione. Non mettiamo fretta a Castrovilli e Sottil”

Domenica ripartirà la caccia della Fiorentina ai primi 3 punti in questo campionato, stavolta sulla strada dei Viola sarà l’Atalanta di Gasperini a contrapporsi. Per presentarci questa sfida valevole per la 4a giornata di campionato abbiamo deciso di ascoltare le opinioni ed i pensieri di Thomas Manfredini, doppio ex della partita, in particolare a Bergamo ha indossato la casacca bergamasca 133 volte. Ecco l’intervista esclusiva di FiorentinaUno all’ex difensore, tra le altre, di Bologna, Genoa e Sassuolo:

SUL MOMENTO DELLA FIORENTINA…

“E’ importante che la Fiorentina trovi una giusta quadratura adesso che è finito il mercato, serve trovare nei giocatori di maggior esperienza i trascinatori del gruppo. Con la Juve non è stata una partita bellissima, però magari il fatto che la Juve avesse altri pensieri ha comunque ripagato la Fiorentina con un punto contro la miglior squadra italiana. Montella ha bisogno di tempo, poi il lavoro si farà vedere e le cose cambieranno”.

SUL VALORE DELLA SERIE A…

“Anche quest’anno è favorita la Juve, è una squadra di grande valore e grandi giocatori. Poi servirà dimostrare la forza come sempre, ma son sicuro che lo faranno. Però il nostro campionato sta tornando sempre più appetibile, a Firenze è arrivato Ribery, l’anno scorso CR7 alla Juve. Mi avrebbe fatto piacere giocare contro calciatori di questo calibro, anche se quando ho iniziato io la A era popolata da giocatori di livello”.

SUI GIOVANI DELLA FIORENTINA…

“Quando giovani come Castrovilli e Sottil sono nella rosa della Fiorentina vuol dire che le qualità le hanno senza dubbio, poi servirà un campionato intero per trarre delle valutazioni più ampie. Però sicuramente c’è del talento importante, questo è fuori discussione”.

SULL’ATALANTA…

“Nella partita di Champions contro la Dinamo credo abbiano pagato lo scotto del palcoscenico, anche se ormai sono diverse stagioni che la squadra di Gasperini parte a rallentatore, probabilmente il fatto è dovuto ad una preparazione particolare. Però l’Atalanta è ormai una realtà, ha i valori per far bene anche quest’anno e molte squadre potranno trovarsi a doverci fare i conti in maniera importante”.

SUI SUOI RICORDI A BERGAMO…

“E’ normale sentire la mancanza dell’ambiente quando si smette. L’Atalanta in cui giocavo io era limitata dal punto di vista delle ambizioni, magari si pensava a raggiungere la salvezza e poi ci si accontentava. Adesso è stato alzato il tetto ingaggi e si può fare qualche ragionamento di tipo diverso, non hanno venduto i giocatori forti e così hanno fatto uno step in più. Quello che l’Atalanta sta facendo in questi anni è già entrato nella storia e ne farà parte per lungo tempo”.

SU ATALANTA-FIORENTINA DI DOMENICA…

“I bergamaschi arrivano da una bella batosta, la Fiorentina ci arriva con un pizzico di energia in più dopo la prova con la Juve. Come valori vedo superiore l’Atalanta, però può accusare il colpo della batosta di Champions e questo può andare a vantaggio di Montella. Può essere la partita della svolta per la Fiorentina”.

 

Articolo di Vincenzo Pennisi

 

Leggi Anche

POSTPARTITA, Sottil: “Montella ci insegna calcio. Do il massimo per metterlo in difficoltà”

Al termine della partita pareggiata contro il Brescia, ha parlato per la Fiorentina l’esterno d’attacco, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *