Home / Esclusive / ESCLUSIVA F1, Esposito: “Quell’impresa del 97′ davanti a Batistuta! Alla viola consiglio Zajc… e vi racconto il Calcio Femminile”

ESCLUSIVA F1, Esposito: “Quell’impresa del 97′ davanti a Batistuta! Alla viola consiglio Zajc… e vi racconto il Calcio Femminile”

Doppio ex nel derby toscano, tra Fiorentina e Empoli, Carmine Esposito, al termine della stagione del 98′ passa dagli azzurri ai viola, l’anno prima però…

Ci racconti quella vittoria azzurra al Franchi del 97’ davanti a Batistuta e compagni?

“Un ricordo sicuramente indelebile, è stata un’impresa nostra vincendo contro quella grandissima Fiorentina. Il derby toscano è sempre una partita a sé e credo che quest’anno, almeno mentalmente, sia più avvantaggiato l’Empoli ma comunque vedremo una bella partita”.

Forse anche grazie a quella vittoria lei e Ficini siete passati l’anno dopo alla Fiorentina. Ci racconta quel ricordo e com’era giocare con Batistuta e Rui Costa?

“Si con Ficini passammo alla viola. Giocare con loro è stata una grande emozione da calciatore ma anche conoscerli come uomini. Penso che quella sia stata la Fiorentina più forte di sempre con un signore allenatore in panchina (Giovanni Trapattoni) e con quei giocatori davanti … tutti nazionali. Fare la panchina a Batistuta, Rui Costa, Edmundo e ritagliarmi i miei spazi è stato molto importante per me”.

Molti colleghi di quell’Empoli, allenato da Spalletti, sono poi diventati, all’Inter, collaboratori del tecnico toscano. Lei invece ha intrapreso la carriera in panchina e ha allenato anche le ragazze dell’Imolese. Che differenze ci sono tra il calcio maschile e quello femminile?

“Ho allenato le ragazze dell’Imolese fino all’anno scorso. Quest’anno sono a Bologna, alleno mio figlio. Ho trascorso due belle stagioni nel calcio femminile e per me è un mondo fantastico. Non ci sono grosse differenze anzi, le donne forse sono anche più volenterose, si impegnano di più. Le mie non si lamentavano mai, sempre a disposizione. Hanno grande passione e grande voglia e se riesci a plasmare un gruppo così è molto bello. Avrei sicuramente voluto continuare a fare questa esperienza …”

L’Empoli ha sempre avuto un parco giovani importanti e spesso la Fiorentina si è interfacciata con gli azzurri per alcuni colpi di mercato … Qual è il segreto dell’Empoli, visto che lei ha anche allenato le giovanili dei toscani? Ad oggi su quale talento degli azzurri la viola potrebbe puntare? Si parla di Di Lorenzo, Zajc, Krunic, La Gumina …  

“Zajc è sicuramente uno dei più forti in assoluto. Ho avuto la fortuna di conoscerlo quando era in Primavera. Però la differenza tra le due squadre sta proprio in questo, l’Empoli punta sui giovani, cerca di farli crescere e questo, in fondo, è il pane di ogni società. La Fiorentina dovrebbe puntare di più su qualche giovane interessante e costruirsi in casa il campione. Puntare sul settore giovanile e magari evitare quei prestiti in giro dando così fiducia come fa l’Empoli che, ogni anno tira fuori due/tre giocatori se va male”.

Veniamo alla partita, un derby sulla carta forse poco equilibrato ma visto il momento delle due squadre il risultato sembra molto in bilico. Cosa ne pensa?

“Vi dico la verità non la vedo benissimo per la Fiorentina in questo momento. L’Empoli sta bene fisicamente ma soprattutto mentalmente e tra le due quella che ha più da perdere in questa partita è la Fiorentina. Se i viola non riescono a fare risultato positivo nemmeno alla prossima la vedo veramente dura per il campionato. E’ partita quest’estate con altri obiettivi, altre ambizioni e, immischiarsi a fare un campionato anomalo, alla fine ha solo da perdere”.

Tra i tifosi c’è amarezza e contestazione, appunto…  Dove ha sbagliato la viola fin qui e come può riprendersi il suo pubblico questa squadra?

“A Firenze possono contestarti cinque minuti ma poi non resistono più, amano troppo questa squadra, faranno fatica a contestarli. Naturalmente se continui a non raccogliere risultati è un problema. Spero non arrivi contro l’Empoli e mi auguro sia una partita con tanti gol e tante emozioni per la Toscana e per il pubblico. La Fiorentina deve trovare continuità. Quest’anno la cosa che di più hanno sbagliato è la preparazione. Hanno accelerato per andare subito a fare l’Europa però alla fine si trovano con niente nelle gambe e non riescono a fare risultati”.

Da una parte il momento di forma di Ciccio Caputo che trasforma in oro ogni pallone, dall’altra quello negativo di Simeone e compagni nonostante il gol a Reggio Emilia. Da attaccante cosa consiglia al Cholito in un momento così e cosa consiglia alla difesa viola per fermare la fame di Caputo?

“Caputo sembrava un giocatore soltanto da serie b e invece si sta dimostrando un grandissimo cannoniere. Non dimentichiamo anche La Gumina. La Fiorentina oltre che al singolo deve stare attenta al collettivo insomma, l’Empoli è in una fase di campionato molto interessante. Simeone è un giocatore straordinario, quest’anno però sembra che, con Chiesa, si pestano un po’ i piedi e stanno facendo gran fatica”.

Alla Fiorentina serve un’alternativa a Simeone da pescare sul mercato di gennaio o magari farebbe bene ad intervenire alle spalle della punta argentina visto anche il brutto momento di Pjaca?

“Sicuramente Chiesa, Simeone e Pjaca stanno facendo tutti fatica e le aspettative erano altre, però io penso che al di là del mercato la Fiorentina deve dare una scossa, non so se per l’allenatore o per altre dinamiche. Dall’esterno è difficile capirlo ma sicuramente c’è bisogno di una quadratura , di unione e di risultati. Poi se prendi qualche giovane interessante come alternativa ai titolari perché no! La Juve ad esempio ne ha tantissimi da dare via … si potrebbe anche investire”

Pronostico …

“Io vado sempre sul 2-2 e quasi sempre ci becco. Quest’anno ne stanno uscendo molti in Serie A. Speriamo sia una bella partita”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Leggi Anche

Dario Nardella

NARDELLA: “Per la questione stadio c’è un bando pubblico e io non posso condizionarlo. Altri invece..”

Queste le dichiarazioni rilasciate  dal sindaco di Firenze, Dario Nardella, a RTV 38, attraverso le quali ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *