TORNA ALLA PAGINA PRECEDENTE


Dentro e fuori dal campo

Mentre arrivano i primi risultati sul campo (Sampdoria e Milan), l’apertura più significativa è quella da parte di De Siervo della Lega Calcio.

Udinese, Brescia, Sassuolo, Parma, Cagliari, Verona, Lecce, Torino. Un ciclo all’apparenza più agevole – intervallato dalla gara contro la Lazio – rispetto a quello appena terminato che ha visto la Viola impegnata con quattro delle squadre arrivare nei primi cinque posti. Da domenica prossima fino all’8 dicembre, prima di Inter e Roma, la Fiorentina dovrà scontrarsi con squadre meno blasonate. Anche questo tuttavia è un esame, non meno difficile rispetto a quello superato contro Juventus, Atalanta e Milan. L’anno scorso furono proprio queste formazioni a dissanguare la Fiorentina di Pioli. Anche in questo avvio di stagione non si può ignorare la prova disastrosa con il Genoa. Ecco dunque perché serviranno umiltà e concentrazione adesso che il calendario sembra sorridere.

Mentre Ribéry e Chiesa deliziano il pubblico viola, la Fiorentina dell’era Commisso incassa un insperato successo fuori dal campo. In Lega Calcio. “Siamo molto avanti: ne abbiamo parlato con Joe Barone ma questo faceva già parte del piano industriale della Lega. Apriremo quattro uffici all’estero nel corso della stagione, il primo probabilmente sarà quello di New York”. Sono parole dell’avvocato fiorentino Luigi De Siervo. Oltre a essere figlio dell’ex presidente della Corte Costituzionale Ugo De Siervo, Luigi è ad della Lega Serie A, ex ad di Infront Italia società specializzata nel marketing sportivo e nella distribuzione dei diritti media a livello internazionale. Uno che qualcosa evidentemente ne sa. Sembrava una proposta lanciata nel vuoto ma non è stato così. Non è stato così perché al fianco di una comunicazione efficace (“Riprendiamo il nostro posto”) e senza iati perché ogni settimana ci sono interviste, tweet, giri del campo che fanno sentire la società vicina, c’è una solida storia imprenditoriale, un patrimonio personale (5 miliardi), un modo di condurre affari e trattative. C’è Mediacom e i suoi 2 miliardi di ricavi all’anno. Rocco Commisso from Broccolino e i suoi non sono – come si dice a Firenze – non sono prorpio “ripescati dalla piena” e questa apertura che mesi fa sarebbe stata impensabile adesso è realtà.

Invia il tuo commento