DONATI: “La Fiorentina sarebbe una bellissima destinazione. Con Commisso…”

Giulio Donati, esterno difensivo svincolato dal Mainz, è intervenuto in  su TMW Radio. Le sue parole: “Sono entusiasta e fiducioso di far parte di un bel progetto. Purtroppo a causa della situazione contrattuale ho giocato meno, a differenza degli altri anni. Stiamo lavorando per cercare una squadra, possibilmente in Italia: mi farebbe piacere tornare in Serie A. Ho tanta voglia. Se tornerei in Germania? Assolutamente sì, nei primi tre anni a Leverkusen ho anche giocato la Champions. Anche come cultura e movimento, è stata un’esperienza molto bella”.

Sulla Serie A:

“La Serie A sta crescendo, anche grazie a Ronaldo. Mi aspetto un movimento in crescita. Stiamo ricominciando a lanciare i giovani e questo è un bene anche per la nostra Nazionale”.

Ti piacerebbe andare alla Fiorentina?

“Firenze è una bellissima piazza. La nuova linea di Commisso porterà nuovo entusiasmo, sarebbe una bellissima destinazione. C’è sempre stata questa vicinanza ma non ci siamo mai incontrati, vedremo cosa succederà nel futuro. Sarei orgoglioso di vestire e difendere i colori della Toscana, la mia regione”.

Barzagli si è integrato bene in Bundesliga, mentre Immobile ha fatto fatica…

“Non è facile ambientarsi, io sono stato fortunato perché conoscevo bene l’inglese e mi facevo capire. Il Leverkusen non mi ha fatto mancare niente, sia come società che come compagni”

Gli stadi in Germania sono un’altra cosa rispetto a quelli in Italia…

“Allianz Stadium a parte, tutti gli altri stadi sono indietro. In Germania sembra di stare a teatro: dalla facilità d’ingresso, ai ristoranti senza dimenticare le poltrone riscaldate. Tutto funziona al meglio”.

Sei cresciuto all’Inter…

“Sono stato fortunato di aver fatto parte forse del gruppo migliore che l’Inter abbia mai avuto, anche se mi allenavo soltanto. Mi hanno fatto crescere. Mi avrebbe fatto piacere di farne parte negli anni seguenti, ma capisco che l’Inter non abbia il tempo di aspettare troppo un ragazzo. Non c’è rammarico, posso solo ringraziare il club”.

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Invia il tuo commento