Home / Editoriale / CRISTALLO FRAGILE DAL CUORE GRANDE…IN BOCCA AL LUPO MARKO

CRISTALLO FRAGILE DAL CUORE GRANDE…IN BOCCA AL LUPO MARKO

Marko Pjaca, 83 kg per 186 cm di “cristallo” assai fragile. Arrivato a Firenze dalla rivale Juventus in un’ondata di entusiasmo, sebbene con una formula che destava non pochi dubbi: prestito oneroso (2 mln) con diritto di riscatto fissato a 20 mln per la Fiorentina, ma accompagnato da un controriscatto da parte dei bianconeri a 26.

Il fantasista croato doveva esser la punta di diamante di questa neonata squadra, “talento puro” vociferavano gli esperti, tanto che la preoccupazione in riva all’Arno era quella di vederselo soffiare via dai nemici di una vita per una manciata di soldoni (ovvero quei 6 mln che dividevano offerta da contro-offerta).

Il fato ha voluto invece l’esatto opposto. Quel talento impossibile da definire grezzo, visto anche il ruolo acquisito con la nazionale maggiore, non ha infatti mai brillato nonostante la fiducia dell’ambiente viola e del tecnico Stefano Pioli. Così, mentre le prestazioni sul campo convergevano sempre più verso l’insufficienza, aumentavano i “brusii” del pubblico, fischi dal suono inizialmente misto tra l’incredulo e il furibondo fino ad assumere, con il passare delle giornate, un grido quasi liberatorio. La fantasia delle giocate sperate dal quel numero 10, svanivano di pari passo alla paura di subire una beffa dalla Juventus, come quella di un esborso economico spregiudicato da parte della società di Viale Manfredo Fanti.

Ma così non è stato e, molto probabilmente, così non sarà. L’avventura di Marko Pjaca in maglia viola sembra infatti essere giunta al termine ieri pomeriggio, attraverso il comunicato della Fiorentina che, alle ore 13 del 9 marzo 2019, citava:

“ACF comunica che nel corso dell’allenamento di ieri il calciatore Marko Pjaca ha riportato un trauma distorsivo al ginocchio sinistro. Gli esami strumentali svolti nella mattinata odierna hanno evidenziato la rottura  del legamento crociato anteriore. Nei prossimi giorni il calciatore sarà sottoposto a consulenza chirurgica per programmare il trattamento più opportuno”
Un comunicato che lascia increduli e toglie definitivamente i dubbi: un giovane talento “perseguitato dalla sfortuna” (come ha detto il tecnico della Primavera viola Bigica) e, probabilmente, anche dal bisogno di trovare la sua vera realtà. Dopo Juve, Schalke e i tanti infortuni, nemmeno la cura Fiorentina sembra aver avuto effetto, almeno sul campo, dove i dati parlano chiaro: 744′ minuti giocati con il giglio sul petto e solo una rete ed un assist, entrambi contro la SPAL, in quel 3-0 datato settembre 2018.
Sul campo dicevamo, perché Marko, proprio come ha saputo combattere contro questa sfortuna, ha anche saputo lasciare qualcosa di importante nel cuore delle squadre in cui ha giocato. Lo testimoniano le tanti parole di affetto e stima verso di lui, auguri ed abbracci spuntati sui social. Dal suo compagno a Torino e in nazionale, Mario Mandzukic – “Tu sai quanta pazienza e quanto lavoro ci vuole per tornare dopo un brutto infortunio. Tu sai già che dentro di te hai questa forza. Buona fortuna per l’operazione e per il recupero. Io sono sempre con te” – fino a quella Firenze che sperava potesse essere il suo punto di arrivo.
Non lo è stato e, come già detto, non lo sarà. Cosa potrà serbarti il destino non è dato saperlo, ma aldilà di tutto, il calcio è fatto di amore e di passione, e se è vero che come calciatore della Fiorentina hai fallito, è altrettanto vero che come compagno di squadra hai ancora vinto, parola di Cristiano Biraghi – “Noi sappiamo quanti vali e quanto potevi aiutarci da qui alla fine dell’anno..purtroppo questo incidente di percorso ti ha fermato, ma sono sicuro che tornerai più forte di prima e che tutte le cose positive ti torneranno indietro perché sei una persona che vale!! – e di Capitan Pezzella – “Forza amico! Hai una squadra intera che ti darà la forza per superare questo momento, ti vogliamo bene”.
Cristallo fragile non ti abbattere, è quel cuore grande, da squadra invincibile, che riuscirà a dimostrare un giorno a tutti quanto vali… In bocca al lupo Marko… 

Leggi Anche

RASSEGNA STAMPA, Le prime pagine dei quotidiani sportivi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *