CORSI, “Sarri un grande ma Firenze piazza difficile. Stadio Fiorentina a Empoli: non credo”

In un intervento ai microfoni di Lady Radio il presidente dell’Empoli Fabrizio Corsi ha affrontato anche argomenti riguardanti la Fiorentina. Queste le sue parole sulla scelta dell’allenatore: “Da noi non ci sono da gestire giocatori importanti come Ribery o Chiesa che poi va via con tutti gli strascichi che lascia. A Firenze ci sono aspettative diverse, anche se bisognerebbe prendere consapevolezza che oggi il campionato italiano non è al livello del passato. Per fortuna la Fiorentina ha fatto tanti anni la Champions, ma ho la sensazione che non siano stati goduti a dovere forse”. Sul possibile arrivo di Sarri: “E’ un grande allenatore, che ha provato anche le difficoltà di essere in ambienti difficili come Napoli, l’Inghilterra o la Juventus. Il suo miglior merito è di avere il fuoco dentro, allena con passione e con competenza. Se metterà in campo questo ovunque andrà sarà decisivo: conoscendolo dipende molto da quello. Sono fiducioso perché i suoi successi a noi di Empoli riempiono di orgoglio, lo scegliemmo dopo una serie di esoneri. Ma a Firenze è difficile, faccio un esempio: Un anno fa Vlahovic era stato bollato come un bidone, c’è voluto Prandelli per imporlo a tutti, compreso chi lo considerava un bidone. Chi se ne intende le vede le qualità, oggi si parla di un giocatore diverso”. Qualche battuta in fine sulla questione dello stadio della Fiorentina a Empoli: “Penso che non lo comprerà. Ne abbiamo parlato ma come battuta, si è scherzato sull’argomento anche se poi abbiamo parlato anche di cose più concrete. Fare un regalo ai tifosi viola facendoli andare a giocare ad Empoli sarebbe come dire ai tifosi dell’Empoli di andare a giocare a Pontedera”.

Invia il tuo commento