Home / Editoriale / Cominciata la settimana di Commisso: siamo davvero ai titoli di coda per Chiesa?

Cominciata la settimana di Commisso: siamo davvero ai titoli di coda per Chiesa?

“Lasciatemi andare via”. Forse ci siamo davvero. Mai come nelle ultime ore si sono susseguite, una dietro l’altra, le voci riguardo all’ultima esplicita richiesta fatta da Federico Chiesa e riportata ai vertici societari gigliati: il ragazzo vuole partire e questa volta Rocco dovrà farsene una ragione. Come già preannunciato nel post-partita del rocambolesco Inter-Fiorentina, il presidente italo-americano avrebbe dato segnali di resa: uso il condizionale perché nel calciomercato mai dire mai. Specialmente in una finestra trasferimenti insolita e più unica che rara come quella che stiamo vivendo negli ultimi giorni. Ma del resto, nulla di quanto accaduto in questo famigerato 2020 appare normale e consueto. Ma torniamo al presidente viola.

Lo scorso saturday night allo stadio San Siro di Milano era presente l’intera Commisso’s Family, la quale ha avuto modo di assistere ad una bella partita (bellissima se non fosse accaduta l’apocalisse finale) e di dare un incondizionato appoggio alla squadra. Il capo-famiglia, dopo il fischio finale, ha avuto modo di incontrarsi con i giornalisti e di dire la sua sulla prestazione della squadra: ricordando agli addetti ai lavori che la Viola avrebbe quantomeno meritato un pareggio. La domanda su Chiesa, tuttavia, era dietro l’angolo e dagli studi di DAZN, ad intervista ultimata, viene scagliato senza pietà il dardo della discordia. Sorprendentemente viene schivato con maestria dal patron americano che così ribatte: “Chiesa? Vediamo se resterà. Tutto è possibile nell’ultima settimana. Per oggi è della Fiorentina, ma il mercato non è ancor finito”

“Tutto è possibile nell’ultima settimana“. Apriti cielo. I sette giorni in questione sono cominciati quest’oggi e sui rotocalchi nazionali già si sono sbizzarriti dopo talune parole proferite: non s’aspettava altro. Secondo i quotidiani nazionali, la Juventus sarebbe pronta all’accelerata finale previa cessione di Douglas Costa. L’Inter avrebbe mollato la presa e starebbe seguendo tutt’altro tipo di profili per rinforzare la rosa di Antonio Conte. L’ultima pretendente, ma non per importanza, sarebbe costituita dai diavoli rossoneri del Milan. Difatti, il mercato targato Paolo Maldini ha sin’ora dimostrato di non avere paura alcuna di nessun concorrente e, se dovesse riuscire ad effettuare qualche cessione, un tentativo importante per il talento ligure lo potrebbe anche fare.

Appurato ciò, notiamo come qualcos’altro ci stia sfuggendo di mano. Forse la domanda più importante di tutte non è “dove” va via Chiesa, bensì “perché” va via Chiesa. Hanno provato a porsi il quesito sull’edizione odierna de La Repubblica, per esempio. La riflessione del quotidiano verteva sulla nuova veste cucita appositamente addosso al ragazzo da mister Iachini: quella dell’esterno tutta fascia. E contro l’Inter Chiesa si è veramente divertito in quel ruolo, vedendosi innescato più volte dai meravigliosi palloni tagliati di quel ragazzotto di Franck Ribery e riuscendo, oltretutto, a segnare un gol con scavetto alle spalle di Handanovic. Quindi, in previsione di un’intera stagione in funzione di quella posizione, come mai tutta questa smania di volere andare via? Nuovi stimoli e nuovi obiettivi? Oppure, ricerca della più classica fame di vittoria? Con una delle tre pretendenti soprascritte, quella arriva facile certo.

Un’altra domanda alla quale bisogna trovare urgente risposta è: se va via Chiesa, la Viola chi prende? Per esempio, una suggestione di mercato (che va presa in quanto tale) porge come fattibile un mega-scambio con la Juventus: se i bianconeri non dovessero riuscire a vendere Douglas Costa, questi verrebbe inserito nella trattativa come pedina di scambio extra-lusso. Un affare impensabile qualche annetto fa, ma che ora come ora si è trasformato in più di un’accorata ipotesi. E l’esterno brasiliano, nel caso, avrebbe davvero voglia di tuffarsi in riva all’Arno?

Insomma, la “settimana di Commisso” è appena cominciata e, tra una suggestione e l’altra, godiamoci appieno quest’ultime briciole di calciomercato: sia quel che sia.

Print Friendly, PDF & Email

Leggi Anche

CAVASIN: “Che ricordi l’esperienza a Firenze. Dybala? Gli manca un vero ruolo”

L’allenatore Alberto Cavasin si è collegato in diretta con i microfoni di TMW Radio, intervenendo in diretta a Stadio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *