CASTELLACCI BIS: “Se ci fosse stata la volontà di riprendere, avremmo seguito il protocollo tedesco”

Il professor Enrico Castellacci, storico ex medico della Nazionale italiana e presidente dell’associazione italiana che rappresenta i medici nel calcio (LAMICA), stigmatizza il protocollo indicato dal CTS per la ripresa del calcio in Italia: “Se si avesse avuto veramente volontà di ricominciare, avremmo accettato la metodica della Bundesliga: è la più accettabile se, tra una quindicina di giorni, il virus dovesse attenuarsi. I primi quindici giorni di blindatura saranno anche ok, ma più di quelli i giocatori non ci stanno. Dal momento in cui vanno in trasferta… Ma poi non ci credo che non tornano a casa per due mesi e mezzo. Incontrare un asintomatico che lo trasmetta è facile… E lì si ferma tutto. Ma si vuole veramente ripartire o si fa un campionato che si blocchi da solo senza che ci siano input politici veri e proprie. Aspetto con ansia le indicazioni del Governo”. Lo riporta TMW.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Invia il tuo commento