C. SPORTIVO, Viola Club di Bagno a Ripoli inizia la raccolta firme. Questo il comunicato

Il Viola Club di Bagno a Ripoli ha iniziato una raccolta firme tramite la piattaforma Change.org riguardo la questione Viola Park. Questo il loro comunicato:

 

“Il Viola Club N27 Niccolò Galli di Bagno a Ripoli intende esprimere tutta la propria vicinanza alla ACF Fiorentina, al Comune di Bagno a Ripoli e a tutte le istituzioni coinvolte nella progettazione del Viola Park. Per questo consegneremo alla Fiorentina e al Comune le migliaia di firme raccolte nei mesi scorsi a sostegno del progetto, quando ci furono le interruzioni dovute alle osservazioni della Soprintendenza.

Oggi torniamo a prendere posizione, e con decisione, in difesa di quest’opera. Come Viola Club con sede proprio a Bagno a Ripoli reputiamo infatti un grande privilegio poter ospitare nel nostro territorio il nuovo centro sportivo e la nuova sede della società viola. Non si tratta solo di orgoglio campanilistico e neppure soltanto di cuore viola: per la qualità del progetto presentato, il Viola Park sarà infatti un’opera che darà lustro a tutto il territorio.

Per questo non possiamo che dirci stupiti e amareggiati dal ricorso al Capo dello Stato presentato nei giorni scorsi dall’associazione Italia Nostra. Vogliamo anche sottolineare le palesi contraddizioni e tutte le forzature del loro ricorso, le motivazioni che i rappresentanti di questa associazione hanno addotto. Parole non fondate su reali motivazioni di interesse pubblico, ma che rischiano di dare ancora una volta l’impressione di un paese immobilizzato, incapace di portare anche un progetto così importante. Un’opera rispettosa dell’ambiente e condivisa dalle istituzioni preposte, a tutti i livelli dal Comune alla Soprintendenza, dalla Regione alla Città metropolitana.

Lo diciamo da tifosi viola, ma anche e soprattutto da cittadini che non ne possono più di sopportare sabotaggi a chi vuole investire nel futuro del nostro territorio. Oggi più che mai siamo dalla parte di ACF Fiorentina e del Comune di Bagno a Ripoli e ci auguriamo che il Viola Park possa presto vedere la luce”

Invia il tuo commento