BUON NATALE E FELICE MERCATO NUOVO

Seppur particolari ed uniche nel loro genere, sono già finite le vacanze di Natale. In attesa di festeggiare la fine di quest’anno funesto e l’arrivo di quello nuovo, la Fiorentina da domani sarà già al lavoro. Impazzano, intanto, già le prime voci di mercato.

Nella giornata di ieri la squadra ha fatto rientro al Centro Sportivo “Davide Astori” per il rientro dalle ferie natalizie e l’effettuazione dei tamponi di rito. Da oggi, invece, ricomincerà il lavoro sul campo con la ripresa degli allenamenti sul campo. Salvo sorprese dell’ultim’ora, ci saranno tutti all’appello. Ma a cominciare dal prossimo 4 gennaio, può succedere letteralmente di tutto: specialmente in riva all’Arno. Sperando che quest’ultimo non congeli il suo corso, date le attuali gelide temperature, in quella data vedremo l’inizio del calciomercato invernale. E le indiscrezioni hanno già cominciato a correre da qualche giorno a questa parte.

A cominciare dalla situazione di Patrick Cutrone, per esempio. Ieri abbiamo scoperto che l’attaccante di proprietà del Wolverhampton potrebbe sì restare nella nostra penisola, ma più a Sud di Firenze. Tuttosport racconta di alcuni contatti tra l’entourage del giocatore e la dirigenza sannita del Benevento. Il DS giallorosso Pasquale Foggia vorrebbe regalare a Pippo Inzaghi un centravanti di peso ed avrebbe visto in Cutrone il rinforzo ideale: visto lo scarso impiego in quel di Firenze.

E se dovesse partire la punta comasca, chi mai prenderebbe il suo posto? Il Corriere dello Sport ci ha raccontato che poco più a Nord di Benevento la Lazio sembrerebbe essere sempre più in rottura con Felipe Caicedo. Inoltre, la moglie dell’attaccante ecuadoriano sembrerebbe essere particolarmente legata alla città di Firenze: perciò, por qué no? La Fiorentina necessita di una punta di peso come lui. Muriqi sembra, ormai, essere la riserva prediletta di mister Inzaghi per far rifiatare Ciro Immobile. A conti fatti, per Caicedo sarebbero terminate le possibilità biancocelesti. Sarebbe opportuno spostarsi più a Nord di Roma, allora. Tanto, il fiume ce l’hanno anche a Firenze ed è più bellino del Tevere.

Più garbato e più ordinato, come gli altri due obiettivi di mercato della viola. Stephan El Shaarawy e Gianluca Scamacca starebbero aspettando l’occasione giusta da tempo. Il primo è fermo da molto tempo ma in continuo allenamento personale in attesa della chiamata di qualcuno. Una telefonata che potrebbe arrivare anche da Ovest. Costui non ha mai nascosto di aspettare quella della Roma in tal senso, ma se non dovesse arrivare la Fiorentina sarebbe meta gradita. Il secondo con il Genoa sta letteralmente facendo faville ed ora più che mai potrebbe sfruttare la grande occasione per il salto di qualità: se non ora, quando? Con il rischio che non arrivi mai più, Scamacca accoglierebbe la chiamata viola con piacere, secondo quanto ci hanno raccontato i colleghi del Corriere dello Sport. E lo spostamento a Sud-Est è presto organizzato: ma occhio che non vada a Roma.

Insomma, siamo solo al 29 dicembre e la bussola sta già impazzendo. Mancano pochi giorni all’anno nuovo e non vediamo l’ora di metterci alle spalle quest’infausto 2020. E già da qualche giorno cominciano a girare come trottole le consuete voci di mercato. Pure e mere indiscrezioni, chiariamoci. Secondo le quali sembra che la Fiorentina possa smantellare tutto e tutti: anche l’Artemio Franchi, se dovesse essercene il bisogno (ed il via libera).

 

Invia il tuo commento