BUCCIANTINI: “Occhio al Bologna dopo la sosta. Fossi Pradè prenderei subito il Papu”

Marco Bucciantini, opinionista di Sky, ha parlato a Radio Toscana. Queste le sue parole:

“A me piace tanto anche l’appuntamento di Coppa Italia contro l’Inter, anche perché mi pare che i nerazzurri abbiano la necessità di liberarsi da tutto quello che non sia il campionato. La Fiorentina deve dare segnali di continuità: proseguire il trend delle ultime uscite e migliorare il gioco. Ribery e Caceres sono due giocatori fondamentali per la mentalità e l’esperienza che hanno. L’uruguaiano è un giocatore che ha indole e sa stare senza paura nella metà di campo avversaria. Quando sale e legge l’azione, si aggiunge all’attacco meglio di tutti gli altri i difensori.

Bologna? E’ una squadra che subisce tanto perché ha un atteggiamento non conservativo. Mihajlovic è sereno, non rischia la panchina: ha Vignato, che tra i ragazzi nati dopo il 2000 è più interessante. E’ una squadra che si confà alla Fiorentina che gioca meglio con le grandi piuttosto che con le piccole, pur non essendo una big. Kouame? Il suo problema è di natura tattica, perché non è né una prima punta né un esterno. E’ una seconda punta, ma in questo momento la Fiorentina non prevede una formazione con due punte più Ribery. Anche se sono convinto che Prandelli ci lavorerà. L’ivoriano non è un acquisto sbagliato. Il mercato di gennaio non può essere quello in cui costruisci la squadra, ma quello in cui sistemare cosa non va con uno-due innesti. Per non fare errori, bisognerà fare poco. Sarebbe da comprare il Papu Gomez e poi basta. Borja Valero? Sul mercato non ne vedo tanti meglio di lui”.

 

Invia il tuo commento