BENEVENTO, Melara: “Sarà una sfida spartiacque. Sulla Fiorentina dico che…”

Fabrizio Melara, ex-giocatore del Benevento, è intervenuto ai microfoni di Lady Radio per parlare della prossima partita dei campani contro la Fiorentina. Questo il suo pensiero:

“Sarà una sfida molto importante, per la Fiorentina sarà uno spartiacque dopo le scorse partite e ha bisogno di punti per uscire dalla zona salvezza. Il Benevento invece è una squadra che si è tolta delle soddisfazioni, è solida e allenata molto bene da Inzaghi. Il Benevento ha quello che manca alla Fiorentina, che invece dal punto di vista qualitativo ha una rosa importante”.

Lite Insigne-Schiattarella? “C’è stata questa scaramuccia ma sono cose che succedono, è rientrato tutto già il giorno dopo. Anche perché sono amici. Schiattarella dà le geometrie in mezzo al campo, è un giocatore d’esperienza che serve molto a questo Benevento”.

Sulla Fiorentina? “Vedo che Prandelli sta puntando molto sul 3-5-2 e fa bene, io continuerei a puntare dritto su quel modulo. Purtroppo poi ci sono tante altre variabili che incidono, però sugli esterni secondo me la Fiorentina ha i giocatori per fare il 3-5-2”.

Gli esterni? “Con Venuti ci ho giocato a Benevento e sì, lo può fare. Anche Biraghi va bene, anche se mancano un po’ di ricambi. Biraghi ha un gran piede”.

Non ho nominato Malcuit? Anche lui lo conosco, ha gamba ma per me fa fatica a fare il quinto. Non lo vedo adattissimo. Io in carriera l’ho fatto l’esterno, devi correre tanto ed essere pronto ai cambi di gioco”.

Su Iachini? “Stavano portando avanti un percorso, poi la società ha voluto dare una sterzata alla stagione che purtroppo non è avvenuta. Lui mi ha sempre detto di essersi trovato bene con la piazza e con i tifosi. Purtroppo la Fiorentina a volte va sotto dal punto di vista della sicurezza mentale”.

Callejon? “Prandelli è entrato in una situazione non semplice e sta cercando di compattare una squadra nata per fare il 4-3-3. Per questo non trova spazio”.

 

Invia il tuo commento