VIOLA, Maiellaro: “Italiano sembra sceso da Marte. Antognoni? Il Mito non va toccato, è eterno”


Mai banale, Pietro Maiellaro, ex centrocampista e allenatore, racconta le sue sensazioni sulla Serie A ai microfoni di TMW Radio. Queste le sue parole: “Sono curioso di vedere Sarri alla Lazio ma anche Inzaghi che lascia la sua “poltrona comoda” della Lazio per misurarsi in una sfida particolare e eccitante come quella dell’Inter. Sono poi curioso di vedere anche Italiano alla Fiorentina. Da quel che vedo e per come lo sento parlare, pare un veterano e, sempre da quel che sento, sembra che abbia inventato il calcio. Da come si esprime sembra che sia sceso da… Marte. Mi auguro che faccia bene e che sia anche assistito dalla buona sorte perché quella ci vuole sempre. Anche se Firenze non è Spezia. Firenze è storia, ci sono stati i fuoriclasse. Firenze è Firenze. E mi dispiace che Antognoni non faccia più parte della Fiorentina. Il Mito non va toccato, è eterno. Si è sempre dimostrato una gran persona oltre che un grande uomo di calcio. Lui la storia l’ha fatta, loro la devono fare. In questo calcio moderno tra l’altro chiunque fa polemica pur non avendo magari lasciato traccia. Antognoni, che ha fatto la storia, si è sempre comportato in modo signorile, solo ora ha detto qualcosa su Barone e Pradè. Ed è evidentemente significativo”.

Invia il tuo commento