EX OBIETTIVO, Carli su Man: “Abbiamo voluto velocizzarne l’acquisto”


Marcello Carli, direttore sportivo del Parma, a pochi minuti dalla partita contro il Napoli è intervenuto al microfono di Sky Sport: “Se pensiamo di salvarci col mercato siamo già retrocessi. Non ci salviamo così, ci salviamo se questa squadra trova compattezza, spirito e voglia che questi ragazzi hanno e vanno messo in campo”.

Sulla partita.

“Se giochi in Serie A tutte le partite sono difficili. Il Napoli è una squadra fantastica, non dormi sonni tranquilli. Sicuramente è un campo difficilissimo, ma al di là del risultato dobbiamo trovare qualcosa per mettere forza e fare cose importanti. Siamo migliorati, dobbiamo lavorare. Testa bassa per fare un grande girone di ritorno”.

Su Krause.
“Abbiamo una proprietà che sta dimostrando grande passione, grande voglia. Viene in un mondo nuovo e deve capire le dinamiche, ma è una grande risorsa il presidente. Il nostro girone di ritorno deve essere di grandissimo livello”.

Come mai c’è questa voglia di imprenditori statunitensi di investire in Serie A?
“I fattori sono due. Il fatto che in questo momento manchino proprietà italiane forte e il fatto che gli americani siano molto attratti dal nostro paese. Krause ha investito anche in un resort e aziende importantissime in Piemonte. Credo che all’americano piaccia investire in Italia. Magari poi all’estero la Serie A piace”.

Su Man e Zirkzee.
“Erano idee che noi pensavamo anche per giugno, li stavamo guardando per giugno. Ma il presidente ha voluto anticipare perché ha capito che ambientarsi in Italia non è facile. Ha pensato di prenderli prima, così si ambientano e il prossimo anno anche saranno più pronti. Ci sono mille difficoltà per i ragazzi che abbiamo preso, come la lingua”.

Ci proverete fino alla fine per Scamacca?
“Io vi saluto e vi ringrazio”.

Invia il tuo commento