BENTEKE, Chi è il centravanti che piace molto alla Fiorentina


Inizia a giocare nello Standard Liege per passare al settore giovanile del Genk con cui debutta in prima squadra nel 2008/09 con 3 presenze prima di tornare sempre nella stessa stagione allo Standard con cui finisce l’anno giocando altre 9 partite coronate da 3 gol. Nel 2009/10 va in prestito al Kortrijk dove segna 14 gol su 34 partite della massima serie belga. Rientra allo Standard Liege con cui gioca 5 partite prima di andare ancora n prestito al Mechelen (18 partite e 6 gol). Stessa sorte per l’anno 2011/12: riparte con lo Standard che non crede in lui e dopo 4 partite lo cede definitivamente al Genk per 1 milione. Benteke ripaga la nuova squadra con 16 gol in 32 partite di campionato. L’anno successivo inizia con il Genk (5 partite e 3 gol) per passare a fine agosto 2012 per 10 milioni all’Aston Villa dove resta tre anni comportandosi molto bene (89 gare di Premier e 42 gol messi a segno). Nel luglio viene acquistato dal Liverpool, che paga la clausola rescissoria da 46,5 milioni di euro, ma complice la concorrenza del connazionale Divock Origi e ila poca integrazione con il gioco di Klopp, parte spesso dalla panchina segnando tra campionato e coppe 10 reti (9 in campionato) in 42 gare. Dura un anno solo ai Reds e nell’agosto 2016 viene ceduto al Crystal Palace per 35,5 milioni di euro. Dopo un primo anno ottimo (15 gol su 36 partite) il suo rendimento cala e nelle tre stagioni successiva non segna mai più di 3 gol (8 in totale su 71 partite). In questa parte di campionato è già arrivato a quota tre su 14 partite (8 da titolare) ma la su avvenuta al Palace dovrebbe terminare a giugno. Lo riporta TuttiTalenti.

Invia il tuo commento