Home / News / VICEPRES. AIC, “Ingaggi? Non credo che alla Fiorentina…”

VICEPRES. AIC, “Ingaggi? Non credo che alla Fiorentina…”

Umberto Calcagno, vicepresidente dell’AIC, ha parlato quest’oggi di quelle che sono le prospettive di ripresa del calcio italiano. Ecco le sue parole: “La proposta per il nuovo protocollo? Si stanno facendo passi in avanti e tutti stiamo remando dalla stessa parte. Rimangono tuttavia le criticità per la ripresa del campionato se le norme dovessero restare queste: non tutte le squadre di A hanno le strutture dove tenere in ritiro un inter gruppo di calciatori. E’ stata accolta la nostra richiesta di evitare il ritiro. Abbiamo adesso la responsabilità di farci trovare pronti e l’aver migliorato il protocollo sono dei segnali positivi. Adesso bisogna iniziare a guardare in avanti, verso gli altri protocolli: riprendere il campionato è una cosa del tutto diversa. Paura di contagio? Ci sono sensibilità differenti, come in tutte le categorie: la paura ce l’abbiamo tutti. La ripartenza della Serie A il 13 giugno e il rischio infortuni? Questo è un aspetto penalizzante: non tanti calciatori sono abituati a rimanere fermi per così tanto tempo. La ripartenza o il 13 o il 20 consentirà comunque un minimo di preparazione ai tesserati. Il taglio degli stipendi? Ogni società è diversa dall’altra: non credo che alla Fiorentina, che non è ancora arrivata a una decisione, non ci sia un clima sereno per questo motivo. L’allungamento dei contratti? Non ho novità: la FIFA ci dice che se la stagione fosse prorogata i contratti avrebbero lo stesso valore”.

Leggi Anche

EX VIOLA, Napoli su Vecino

Come riferisce Il Mattino, si possono aprire le porte del Napoli per l’ex viola Matias …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *