Home / Editoriale / VIAREGGIO INDIGESTO PER GLI UOMINI, BENE LE DONNE MA NON SOLO… NOTE E COMUNICATI SPESSO INOPPORTUNI

VIAREGGIO INDIGESTO PER GLI UOMINI, BENE LE DONNE MA NON SOLO… NOTE E COMUNICATI SPESSO INOPPORTUNI

Termina l’esperienza al Torneo di Viareggio per la Fiorentina Primavera guidata da Emiliano Bigica. Il tecnico fa “mea culpa” per quanto riguarda la disfatta per 4-1 contro un buon Parma. Niente alibi dunque, nonostante le diverse assenze che hanno comunque condizionato l’esito della sfida contro i ducali. L’allenatore gigliato ha scongiurato qualsiasi contraccolpo in vista della finale di Coppa Italia contro il Torino (sfida andata e ritorno, a Firenze il 5 aprile e a Torino il 12).

Ma non cade solo la Fiorentina in questa edizione della Coppa Carnevale: fuori anche l’Inter di Mister Madonna, eliminata con un secco 3-0 dal Club Brugge. Le finaliste dell’ultima edizione della manifestazione, dunque, lasciano già ai quarti la competizione dopo l’eterna sfida degli ultimi anni tra le due compagini. Bene invece Bologna e Genoa che si aggiungono a Brugge e Parma per le due sfide che stabiliranno le finaliste.

Meglio per quanto riguarda la Viareggio Women’s: le giovani viola conquistano il secondo posto del girone di qualificazione e troveranno difronte la Juventus femminile per la semifinale di domenica 24 marzo. Le altre semifinaliste Inter e Sassuolo.

Solo allenamento invece per la prima squadra agli ordini di Stefano Pioli, ridotta negli elementi a causa degli impegni in Nazionale di alcuni uomini chiave della rosa. Sotto gli occhi di Corvino la seduta in vista dei granata, prossimo avversario in campionato della viola. Ma a far rumore è “lo scontro” andato in scena in giornata tra la società gigliata e l’esperto di mercato Alfredo Pedullà. Il noto giornalista aveva parlato al Corriere dello Sport di un presunto Casting in casa viola per trovare l’allenatore del futuro, viste le divergenze tra Pioli e il presidente Cognigni dell’ultima settimana. La nota dell’ACF “attacca” le dichiarazioni del giornalista, a dire del diretto interessato, anche in modo minaccioso verso osservazioni normali e giustificate da un clima di poca chiarezza che si aggira intorno alla panchina gigliata del futuro.

Insomma uno scontro evitabile da entrambe le facce della medaglia in questione. Se da una parte il cambio in panchina sembra ormai cosa fatta per la prossima stagione, dall’altra parte di Casting è probabilmente prematuro parlarne… soprattutto se c’è ancora da giocare una semifinale di Coppa Italia. E’ vero anche che, come dice il collega a creare queste incomprensioni sono stati gli stessi attori della Fiorentina, con dichiarazioni abbastanza “belligeranti” e prive di significato in questo momento della stagione.

I panni sporchi si lavano in famiglia… se si può continuare a parlare di famiglia viste le posizioni abbastanza differenti tra dirigenza e guida tecnica. Il commento giornalistico invece e le ipotesi degli ultimi giorni (mesi) sono abbastanza scontati e rientrano nel gioco delle parti. Ad ognuno il suo lavoro dunque, ad ognuno le proprie considerazioni personali. Ma questa “simil-guerra fredda” non porta da nessuna parte e interessa poco ai tifosi che alle chiacchiere e ai comunicati preferiscono da sempre i fatti.

 

Leggi Anche

MERCATO, L’Inter non molla Chiesa: tre i nomi chiesti da Corvino

Ecco cosa scrive calciomercato.com sull’inserimento dell’Inter su Chiesa: “Il prezzo è decisamente alto: non si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *