Home / Giovanili / Venuti: “Un orgoglio la chiamata in Nazionale, a Brescia per dare tutto; Bernardeschi…”

Venuti: “Un orgoglio la chiamata in Nazionale, a Brescia per dare tutto; Bernardeschi…”

L’ex Primavera viola Lorenzo Venuti ha parlato al sito agenziaimpress.it del suo momento, che lo vede al Brescia in Serie B e della chiamata in Nazionale Under-21, con una menzione anche per Bernardeschi: “Ogni volta che indossi una maglia azzurra, a prescindere da tutto, deve essere un orgoglio portarla ed essere chiamato in Under 21. A Brescia sta andando bene, qualche difficoltà l’ho trovata, l’importante è non mollare, starci con la testa e quando uno viene chiamato in causa deve dare tutto. L’anno fuori per infortunio al Pescara è stata duro ma mi è servito. La differenza fra campionato Primavera e torneo professionistico è abissale perchè ad esempio in Serie B ci sono dei colpi fatti con la malizia che una sfida di settore giovanile non ti aspetteresti. Il dt Angeloni ci ha osservato? Questa è una cosa molto importante perchè osservare dal vivo i propri ragazzi significa tenerci e puntare su di loro. Noi dobbiamo essere solo fieri di questo e dare il massimo per convincere i dirigenti della Fiorentina a riportarci un giorno in prima squadra. Bernardeschi? Penso che di lui non ci sia niente da dire. Tutto quello che si è conquistato, se lo è meritato, e lo ha raggiunto con le sue mani, anzi in questo caso con i suoi piedi. E’ un punto di riferimento per tutti quei ragazzi che come me arrivano dal settore giovanile, ed aspirano ad arrivare in prima squadra”.

 

venuti

Leggi Anche

JUVEOUT, Giovanni Capuano: “E’ il trionfo dei perdenti”

Il giornalista Giovanni Capuano, attraverso il sito di Panorama, ha dato il suo commento sulla campagna #JuveOut esplosa oggi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *