Home / Editoriale / UN FILM GIA’ VISTO

UN FILM GIA’ VISTO

Nella notte che poteva essere viola, ma in realtà sarà biancoceleste oppure nerazzurro bergamasco nella finale di Coppa Italia, a Firenze continua a suonare la solita musica di protesta. In aggiunta iniziano ad aleggiare i soliti fantasmi mercato, oggetto del desiderio, neanche a dirlo, Federico Chiesa. Per il figlio di Enrico è pronta a partire un gran duello al sapore di derby d’Italia. Juventus ed Inter sono pronte a mettere sul tavolo tanti milioni utili per la nuova rifondazione viola più qualche pedina proveniente dalla Primavera. L’offerta bianconera, potrebbe anche suggerire una trattativa più o meno dolorosa, dipende dai punti di vista: l’ultima idea di Agnelli e Paratici sarebbe quella di inserire Cuadrado nell’affare. Per accordi definitivi, chiaramente è ancora troppo presto, l’estate sarà lunga. L’importante sarà arrivare al momento dell’eventuale cessione con le idee chiare per la sostituzione. Adesso il periodo indica di pensare al presente e di farlo anche con la giusta concentrazione, visto che incombe la delicata gara di Parma e c’è una salvezza aritmetica ancora da centrare.

Questa situazione riporta inevitabilmente alla stagione precedente all’arrivo di Montella nella prima esperienza viola, con la squadra che si salvò a due giornate dal gong finale con Guerini traghettatore. Fu la stagione del clamoroso scontro tra Delio Rossi e Ljajic. Le tre annate successive sotto la guida Montella sono valse altrettanti quarti posti. In mezzo tra la salvezza al rush finale e l’arrivo dell’aeroplanino ci fu un mercato di grande spessore ed intelligenza, senza spese eccessive. Chi firmerebbe per rivedere un film del genere?

Leggi Anche

GAZZETTA, “Lo scontro salvezza del Tardini. Montella: con il Parma daremo l’anima”

Tutto esaurito al Tardini per la sfida salvezza Parma-Fiorentina. Dopo cinque sconfitte consecutive tra campionato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *