Home / Editoriale / Sì… ripArte

Sì… ripArte

Si riparte! Dopo che ieri pomeriggio il comitato tecnico scientifico della Protezione civile ha dato parere positivo al protocollo gare della Federcalcio per la ripartenza dopo l’emergenza covid19, è arrivato anche il sì definitivo di Spadafora. L’incontro tra il ministro dello sport e le componenti del calcio italiano, iniziato nella tarda serata e durato poco meno di un ora, ha chiuso finalmente la diatriba: la Serie A ripartirà il 20 giugno, il 13 e il 17 si dovrebbero invece giocare le semifinali di ritorno di Coppa Italia. Questo è il succo di quanto comunicato da Spadafora nella conferenza stampa che si è tenuta al termine della riunione. Serviva in primis il fattore “sicurezza”, soprattutto riguardo la quarantena dei soggetti positivi e quella conseguentemente precauzionale di tutto il resto del gruppo-squadra. Il ministro ha affermato che è stato prettamente necessario trovare una soluzione che permettesse di applicare analisi sui calciatori senza ledere il percorso dei tamponi degli italiani.
E se qualcosa dovesse andare storto? C’è in serbo un piano B e addirittura un piano C. Il primo vaglierebbe l’ipotesi playoff, mentre il secondo la cristallizzazione della classifica.

Il secondo scoglio da affrontare riguarda adesso il pubblico, il cuore di questo sport insomma; un cuore che deve poter continuare a battere al ritmo di questa passione senza avere, però, alcun tipo di conseguenza. Da ore, le linee dirette con i broadcaster che hanno i diritti per il campionato sono affollatissime; si attende soprattutto da Sky una soluzione per andare incontro alla volontà degli italiani di vivere questa ripresa con grande trasporto ma senza problemi di assembramenti e ordine pubblico.

A proposito di pubblico, nelle ultime ore sono arrivate anche novità interessanti sul fronte stadio. Secondo alcune indiscrezioni,  il direttore generale Joe Barone avrebbe trovato l’accordo per opzionare, fino al 2021, ben 38 ettari di terreno di proprietà della famiglia Casini in quel di Campi Biesenzio.
Rocco Commisso continua ancora a vagliare l’ipotesi restauro del Franchi, ad ogni modo la Fiorentina sta pensando alla sua gente, ai suoi tifosi, al suo popolo… per gettare le basi della nuova casa che accoglierà i cuori e la passione dei tifosi Viola.

Print Friendly, PDF & Email

Leggi Anche

ACF WOMEN’S SOCIAL, La carica motivazionale della viola

Con un post pubblicato sui canali social ufficiali del club, l’ACF Fiorentina Women’s condivide con i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *