Home / Editoriale / QUI MALTA, La squadra c’è. Simeone e Pjaca ancora in ombra. Muriel, se son rose…

QUI MALTA, La squadra c’è. Simeone e Pjaca ancora in ombra. Muriel, se son rose…

La Fiorentina risponde presente ai test maltesi, tra certezze e le solite nubi che sembrano sorvolare sulla testa di qualche giocatore, in particolare Simeone e Pjaca. I due attaccanti non riescono ad allontanare le critiche neanche in due partite largamente alla portata dei gigliati. Le vacanze, in questo caso, non sembrano aver cambiato più di tanto le cose per questi due ragazzi. I bonus, ormai, sembrano finiti: da oggi o si cambia, o si cambia. Nonostante queste note poco piacevoli, la squadra ha mostrato la fluidità che ha contraddistinto le ultime uscite, battezzate da due vittorie e porta inviolata. Un sorriso lo regala il solito Veretout, che imposta, dirige, corre, segna, minuti da grande centrocampista moderno qual’è. La Fiorentina dovrà tenere le antenne ben dritte perchè in estate il tavolo delle offerte per il francese potrebbe portare qualche proposta allettante. Bene anche la fase difensiva, che conferma il buon lavoro degli ultimi mesi da parte di Pioli ed il suo staff per tenere la retroguardia a livelli importanti. Il giocatore più atteso, ovvero il nuovo acquisto Luis Muriel, si presenta con il botto. Tripletta di fame e rabbia, il biglietto da visita è di quelli importanti. Se il giocatore troverà la continuità che spesso e volentieri non ha mostrato nel corso degli anni ci sarà da divertirsi per tutti. Probabilmente anche per il Cholito, che potrebbe sfruttare l’onda di entusiasmo trascinata dal colombiano. Le due gare, chiaramente, sono state giocate contro avversari di un livello inferiore a quello che i viola incontreranno da qui alla fine della stagione, quando ci saranno delle gare in cui il pallone peserà più del dovuto. Proprio per questo è importante che la squadra abbia tenuto la spina della concentrazione attaccata. A partire da domenica, nella sfida al Torino in una Coppa Italia da onorare e giocare come se fosse l’Europa di questa stagione. Il tempo dei mezzi passi, o peggio ancora di quelli falsi, adesso è finito davvero.

Leggi Anche

WOMEN’S, Bonetti: “Battere la Juve ci farebbe capire che possiamo farcela”

L’attaccante della Fiorentina Women’s Tatiana Bonetti ha introdotto i temi della sfida di domani con …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *