Home / News / PRANDELLI: “Mettere in discussione Pioli è follia: serve pazienza. Chiesa può essere il simbolo della Fiorentina e della Nazionale”

PRANDELLI: “Mettere in discussione Pioli è follia: serve pazienza. Chiesa può essere il simbolo della Fiorentina e della Nazionale”

Cesare Prandelli ha concesso un’intervista a La Repubblica nella quale ha trattato anche del momento viola. Queste le sue riflessioni: “La Fiorentina è una squadra viva. E mettere in discussione Pioli è pura follia, una cosa fuori di testa. Stefano è un ottimo allenatore ed è normale che una squadra giovane incontri delle difficoltà. Sarà banale dirlo, ma serve un po’ di pazienza, solo quella. Pioli non ha bisogno dei consigli di nessuno, saprà come tirare fuori il massimo da questa squadra. Forse potrei dire che Simeone può avere bisogno di un giocatore che gli stia più vicino. Ma non è un consiglio, anche perché credo che Pioli ci sta lavorando. In questi momenti vengono fuori i giocatori veri. La Fiorentina ne ha sicuramente tre, che per carattere e forza tecnica possono aiutare l’allenatore in questa fase: Pezzella, Veretout e Chiesa, ma non mi sembra che nessuno si sia mai tirato indietro. La squadra ha un’anima, mancano i gol ma arriveranno. Sono giovani, questa era la premessa della stagione. Come trattenerli? Basta fare patti chiari fin da subito. Tu vieni da noi e per almeno tre o quattro anni non ti muovi. E penso che anche a Chiesa convenga essere il simbolo della Fiorentina e della Nazionale per qualche anno. Guardate Bernardeschi. Sta alla Juve, ma mica è titolare”. Infine sul nuovo Stadio: “Contano i progetti tecnici, il resto è importante, ma si parte sempre dal campo. La Juventus ha un bello stadio, ma se avesse una squadra scarsa sarebbe quasi deserto”.

Leggi Anche

LADY RADIO, Dell’Oglio: “Alla Fiorentina mancano dei punti. A Pjaca serve tempo, quanto manca…”

Antonio Dell’Oglio, ex viola, ha parlato della Fiorentina, del derby di domenica e dei temi …

1 Commento

  1. Enzo Pettirossi

    Prandelli un allenatore deve dare i risultati, la capacità di un tecnico si vede nei momenti difficili, non mi sembra Pioli sia stato in grado di gestire le situazioni difficili ne all’Inter ne alla Fiorentina; l’ unica colpa che do a Pioli la mancanza di saper gestire i giovani, non gli perdono la cattiva gestione di Hagi questo per la società può significare una perdita di più di 50 milioni e forse molto di più, questi errori per me giustificano il licenziamento , non solo di Pioli ma anche di Corvino, Corvino neanche doveva essere ripreso perché è un incapace è incompetente totale di calcio è il peggiore direttore sportivo della seria A e B se mi rimetto a elencare tutti i danni che ha creato alla Fiorentina rischio di essere ripetitivo; forse lui rispetto a Pioli a100 volte più colpe della situazione attuale; non riesco a capire come un grande manager come DDV non prenda delle decisioni immediate nei confronti di questo individuo mi sembra stano che non riesca di capire quali conseguenze può avere la Fiorentina da mancate decisioni , io sono solo un tifoso non un azionista della società, Ma in tutti questi anni avrebbero dovuto imparare qualcosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *